20 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Expo 2015: Caffo (Telefono Azzurro), sia anche a misura di bambino

(ASCA) – Roma, 16 mag 2014 – Saranno almeno due milioni gli studenti delle scuole primarie e secondarie che visiteranno l’Expo 2015: a questa massa di bambini e adolescenti si aggiungeranno le altre migliaia che vi andranno accompagnando i genitori. Le previsioni sono di Telefono Azzurro che ricorda che se il tema centrale dell’Expo e’ […]

(ASCA) – Roma, 16 mag 2014 – Saranno almeno due milioni gli studenti delle scuole primarie e secondarie che visiteranno l’Expo 2015: a questa massa di bambini e adolescenti si aggiungeranno le altre migliaia che vi andranno accompagnando i genitori. Le previsioni sono di Telefono Azzurro che ricorda che se il tema centrale dell’Expo e’ quello della soddisfazione del bisogno primario del nutrimento non bisogna dimenticare anche i diritti fondamentali dei minori in relazione al tema dell’alimentazione. I bambini hanno bisogno, si fa presente infatti, di essere protetti non solo dalle situazioni di denutrizione derivanti dalla poverta’ e dalla scarsita’ di cibo, ma anche da quelle di malnutrizione, dai disturbi alimentari, dall’abuso di alcolici tipici dei Paesi occidentali e delle economie ricche. E’ su questi aspetti che si e’ soffermato Ernesto Caffo, Presidente di Telefono Azzurro. ”Non bisogna dimenticare che molti disturbi legati al cibo – ha ricordato Caffo – sono congiunti a difficolta’ nella gestione delle emozioni, come dimostrano i tanti casi di anoressia e bulimia che arrivano alle nostre linee o chattano con noi”. Il presidente di Telefono Azzurro ha anche fatto un accenno ad altri diritti fondamentali dei bambini e degli adolescenti – oltre a quelli collegati alle necessita’ di uno sviluppo psichico e fisico adeguato e di una crescita armonica, strettamente connessi a una corretta e sana alimentazione – che sara’ indispensabile tenere in adeguata considerazione durante l’Expo: in primis quelli alla sicurezza e alla partecipazione. red-gc

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014