15 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Expo 2015: Cantone, piu' poteri all'Autorita' anticorruzione

(ASCA) – Roma, 13 mag 2014 – ”Non intendo fare da spettatore. Il controllo ha senso se si ha possibilita’ e capacita’ di incidere. Ne parlero’ con Renzi, ma sono convinto che anche lui la pensa cosi”’. Cosi’ si e’ espresso questa mattina, intervistato da Radio Citta’ Futura, Raffaele Cantone, presidente dell’Autorita’ nazionale anticorruzione, invitato […]

(ASCA) – Roma, 13 mag 2014 – ”Non intendo fare da spettatore. Il controllo ha senso se si ha possibilita’ e capacita’ di incidere. Ne parlero’ con Renzi, ma sono convinto che anche lui la pensa cosi”’. Cosi’ si e’ espresso questa mattina, intervistato da Radio Citta’ Futura, Raffaele Cantone, presidente dell’Autorita’ nazionale anticorruzione, invitato dal premier Renzi a seguire i lavori dell’Expo di Milano. ”I comitati d’affari fanno male quanto la criminalita’ organizzata – ha proseguito Cantone – distruggono l’economia e la concorrenza e scaricano sullo Stato e sui cittadini i costi del loro malaffare”. A poche ore dalla visita, proprio insieme a Renzi, ai cantieri dell’Expo, Cantone ha parlato anche della necessita’ di reintrodurre reati come il falso in bilancio e rivedere i tempi della prescrizione: ”Sarebbe utilissimo, cosi’ come credo sarebbe opportuno qualche ritocco alla legge Severino, soprattutto per dare maggiori poteri all’Autorita’ anti-corruzione”. L’auto riciclaggio? ”Un reato senz’altro da introdurre, anche se ad onor del vero – ha concluso – credo che abbia un’incidenza piu’ limitata nella lotta alla corruzione”. com vlm

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014