15 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Expo 2015: Delrio, pericolo non arriva da partiti.No nuove norme appalti

(ASCA) – Roma, 10 mag 2014 – Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Graziano Delrio e’ convinto che sia sbagliato parlare di una nuova ‘tangentopoli’ per l’inchiesta sull’Expo di Milano e che, ”per questo tipo di problemi, il pericolo non stia nei partiti”. In un’intervista al quotidiano ‘La Stampa’, Delrio afferma che ”nei primi commenti, […]

(ASCA) – Roma, 10 mag 2014 – Il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Graziano Delrio e’ convinto che sia sbagliato parlare di una nuova ‘tangentopoli’ per l’inchiesta sull’Expo di Milano e che, ”per questo tipo di problemi, il pericolo non stia nei partiti”. In un’intervista al quotidiano ‘La Stampa’, Delrio afferma che ”nei primi commenti, invece, si tende a enfatizzare il precedente di Tangentopoli”: ”ma se sbagli analisi, sbagli anche i rimedi – aggiunge – . In questo caso stiamo parlando di aziende, di consuetudini, di favori fatti tra persone che hanno interessi di tipo diverso da quelli della politica, che a sua volta deve pero’ vigilare”. Il sottosegretario si esprime anche sulla natura dei possibili rimedi: ”Nuove norme sugli appalti? Non servono. Nel passato, sbagliando, abbiamo immaginato di combattere la corruzione, complicando le norme. E invece la corruzione si combatte seguendo una strada opposta, quella della Francia e della Germania. Puntando, come faremo, su tre leve: massima trasparenza di tutti gli atti amministrativi; semplificazione; professionalita’ degli amministratori da premiare in base ai risultati”. ”L’inchiesta della magistratura non creera’ assolutamente problemi, ma invece aiutera’ Expo”, aggiunge Delrio parlando della possibile compromissione dell’evento mondiale che si svolgera’ a Milano il prossimo anno. ”La magistratura, tagliando mele marce e rami secchi aiuta a fare meglio le cose”, dichiara il sottosegretario, il quale conclude: ”L’episodio non va sottovalutato, ma noi intendiamo vincere la sfida”. sgr sam ss

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014