23 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Expo 2015: impossibile escludere Maltauro senza copertura normativa

(ASCA) – Milano, 29 mag 2014 – Non e’ possibile escludere l’impresa Maltauro dagli appalti Expo senza un atto formale del governo. Lo ha messo in chiaro il commissario unico dell’Esposizione Universale, Giuseppe Sala, parlando del caso che riguarda la societa’ vicentina coinvolta direttamente dall’inchiesta della Procura di Milano sulla cupola che pilotava gli appalti […]

(ASCA) – Milano, 29 mag 2014 – Non e’ possibile escludere l’impresa Maltauro dagli appalti Expo senza un atto formale del governo. Lo ha messo in chiaro il commissario unico dell’Esposizione Universale, Giuseppe Sala, parlando del caso che riguarda la societa’ vicentina coinvolta direttamente dall’inchiesta della Procura di Milano sulla cupola che pilotava gli appalti Expo. Il titolare della societa’, l’imprenditore vicentino Enrico Maltauro, si trova in carcere. La Procura di Milano lo accusa di corruzione e turbativa d’asta. Tuttavia, ha spiegato Sala, ”oggi non posso dire a Maltauro sei fuori. Non ho un atto di nessuno”. Il problmea verra’ affrontato martedi’ prossimo nel corso di un incontro fissato alla Prefettura di Milano. Sala ha ricordato che la Maltauro ”lavora in un raggruppamento temporaneo di imprese con altre societa”’. Bisogna dunque trovare il modo di escluderla dai lavori Expo senza danneggiare altre imprese ‘sane’.”Stiamo cercando di capire – ha detto Sala a questo proposito – come salvaguardare l’operativita degli appalti gia’ assegnati”. La soluzione sta in una ”copertura normativa” che solo il governo puo’ garantire e che deve riguardare anche il ruolo di Raffaele Cantione, l’uomo scelto dal governo per guidare la task force anti corrruzione di Expo. ”Ben venga Cantone, ha bisogno di una copertura normativa”, ha evienziato ancora Sala che ha poi precisato: ”Io stesso ho bisogno di un aiuto concreto”. Ed e’ per questo che ”sto chiedendo con forza una norma che consenta a Cantone di lavorare e a me di continuare per un altro anno”. I riflettori della societa’ Expo sono dunque puntati sui contenuti del decreto del governo. ”Spero – e’ l’auspicio del commissario Sala – che tutto venga definito la prossima settimana”. fcz cam

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014