18 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Expo 2015: M5S, non andava realizzato in Paese piu' corrotto del mondo

Roma, 18 ago 2014 – ”Non si sarebbe mai dovuto realizzare un Expo nel Paese piu corrotto d’Europa”. Lo affermano sul blog di Beppe Grillo i portavoce del M5S lombardi in Regione, Parlamento e UE. ”Leggiamo la lettera che il commissario Wilckinson ha inviato al commissario dell’Expo Sala e alla presidente Bracco per esprimere la […]

Roma, 18 ago 2014 – ”Non si sarebbe mai dovuto realizzare un Expo nel Paese piu corrotto d’Europa”. Lo affermano sul blog di Beppe Grillo i portavoce del M5S lombardi in Regione, Parlamento e UE. ”Leggiamo la lettera che il commissario Wilckinson ha inviato al commissario dell’Expo Sala e alla presidente Bracco per esprimere la preoccupazione per i ritardi nell’esecuzione del padiglione dell’Unione europea nell’area del Cardo – scrivono – . Sara’ che a noi non sorprendono questi ritardi, ma ci sembra lecito chiederci come mai l’Unione europea, in quanto Unione di piu’ Stati, non scriva ad Expo per fare riflessioni di piu’ ampia portata, che coinvolgano piu’ Stati membri iscritti ad Expo e non solo per un padiglione”. Quindi i portavoce del M5S proseguono: ”Perche’ il dottor Wilckinson non si preoccupa della corruzione e della ‘ndrangheta chiedendo, dall’alto del suo ruolo, che tutti i Paesi stranieri che parteciperanno ad Expo, aderiscano obbligatoriamente al Protocollo della legalita’ al pari delle aziende per gli appalti ‘italiani’? L’Italia e’ colpita da un’inguaribile malattia: negare l’evidenza, nascondendo la polvere sotto il tappeto. Non ci dispiacerebbe che l’Unione europea fosse stimolo positivo per perdere questo brutto vizio, che tanto piace anche al presidente del Consiglio Renzi”. sgr

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014