12 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Expo 2015: M5S, subito legge piu' severa anti-corruzione

(ASCA) – Roma, 8 mag 2014 – ”Dopo Scajola ecco la nuova tangentopoli delle ‘larghe intese’ sugli appalti Expo 2015. Il Movimento 5 Stelle in tempi non sospetti aveva denunciato con forza come l’Expo fosse un ”tangentificio” a forte rischio corruzione e infiltrazioni mafiose. Visto che siamo pragmatici chiediamo che venga messo in discussione il […]

(ASCA) – Roma, 8 mag 2014 – ”Dopo Scajola ecco la nuova tangentopoli delle ‘larghe intese’ sugli appalti Expo 2015. Il Movimento 5 Stelle in tempi non sospetti aveva denunciato con forza come l’Expo fosse un ”tangentificio” a forte rischio corruzione e infiltrazioni mafiose. Visto che siamo pragmatici chiediamo che venga messo in discussione il disegno di legge n*19 depositato al Senato dal PD:che riguarda proprio la corruzione e la lotta al riciclaggio. Cosa si aspetta? L’unica vera riforma da attuare ora entro maggio come rilanciato dal Mario Giarrusso (M5S) una settimana fa e’ un serie legge anti-corruzione”. Lo scrive in un comunicato il capogruppo al Senato del M5S, Maurizio Buccarella. ”In Parlamento – prosegue – sono gia’ depositati diverso disegni di legge del Movimento 5 Stelle: l’ 846 (sul riciclaggio e autoriciclaggio), 851 (corruzione settore privato), 847 (concussione, corruzione e abuso d’ufficio), ddl 868 (Disposizioni in materia di falso in bilancio), ddl 848 (traffico influenze illecite). Pd e Forza Italia invece nelle scorse settimane non hanno saputo far altro che indebolire il 416ter diminuendo le pene”. com-sgr gbt

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014