12 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Expo 2015: pm, lavori possono proseguire tranquillamente

(ASCA) – Milano, 8 mag 2014 – Nonostante l’arresto del general manager Angelo Paris, ”i lavori dell’Expo possono proseguire tranquillamente”. Parola di Claudio Gittardi, il pm di Milano che insieme al collega Antonio D’Alessio e al procuratore aggiunto Ilda Boccassini ha condotto le indagini che questa mattina hanno portato all’arresto di 7 persone appartenenti – […]

(ASCA) – Milano, 8 mag 2014 – Nonostante l’arresto del general manager Angelo Paris, ”i lavori dell’Expo possono proseguire tranquillamente”. Parola di Claudio Gittardi, il pm di Milano che insieme al collega Antonio D’Alessio e al procuratore aggiunto Ilda Boccassini ha condotto le indagini che questa mattina hanno portato all’arresto di 7 persone appartenenti – stando all’ipotesi accusatoria – a un’organizzazione criminale capace di pilotare appalti milionari legati alle opere dell’Expo 2015. Giuseppe Sala, commissario unico del governo per l’Expo, non risulta coinvolto dall’indagine. Tra le altre persone finite in manette figura invece Angelo Paris, definito dal magistrato ”una figura apicale di Expo che si e’ messa a disposizione del sodalizio criminale”. Dello stesso avviso il pm D’Alessio: ”Paris dimostra una sorprendente disponibilita’ nei confronti del gruppo criminale”. E’ soprattutto per questo, come ha tenuto a precisato il capo della Procura di Milano, Edmondo Bruti Liberati, che non appena emerso il coinvolgimento di un manager Expo nell’indagine, ”la nostra preoccupazione e’ stata quella di accelerare al massimo con l’inchiesta, proprio per consentire a Expo di ripartire il prima possibile”. D’accordo il pm Gittardi: ”Se non fossimo intervenuti avremmo danneggiato l’Expo”. fcz gbt

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014