23 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Lombardia: Beccalossi illustra a Bergamo legge ludopatia

(ASCA) – Milano, 3 apr 2014 – ”L’incontro di questa mattina dimostra come Bergamo e il suo territorio siano un vero modello nel contrastare il fenomeno del gioco d’azzardo. Istituzioni, Curia, mondo dell’associazionismo e del volontariato stanno lavorando fianco a fianco per un obiettivo comune e sanno di poter contare su uno strumento valido come […]

(ASCA) – Milano, 3 apr 2014 – ”L’incontro di questa mattina dimostra come Bergamo e il suo territorio siano un vero modello nel contrastare il fenomeno del gioco d’azzardo. Istituzioni, Curia, mondo dell’associazionismo e del volontariato stanno lavorando fianco a fianco per un obiettivo comune e sanno di poter contare su uno strumento valido come la legge regionale contro le ludopatie”. Cosi’ l’assessore al Territorio, Urbanistica e Difesa del suolo di regione Lombardia, Viviana Beccalossi, durante il suo intervento al Seminario sulla legge sulla Ludopatia, oggi nella sede territoriale di Bergamo, risultata nel 2012 terza provincia lombarda per dipendenza. Si tratta – riferisce una nota – del primo ciclo di incontri organizzato dall’assessore al Territorio, team leader per la Giunta sul tema ludopatie, che tocchera’ nelle prossime settimane tutte le province lombarde: lunedi’ a Brescia, mercoledi’ a Cremona e giovedi’ a Pavia sono i prossimi appuntamenti. ”Una legge – ha proseguito l’esponente della giunta lombarda – della legge regionale di contrasto al gioco d’azzardo patologico e alle ludopatie che, va ricordato, e’ stata votata all’unanimita’ da tutte le forze politiche presenti in consiglio regionale e che e’ quindi la legge di tutti. Spiace constatare che altrove – ha ammesso – anche un tema che causa problemi gravissimi a migliaia di persone sia utilizzato strumentalmente per sterili polemiche”. Da un rapporto del 2012 redatto dell’assessorato alla Famiglia, ”si evince anche che Bergamo e’ la terza provincia all’interno del territorio lombardo in termini di dipendenza, e che qui negli ultimi due anni, dal 2010 al 2012, si e’ registrato un aumento del 70 per cento, mentre a Milano addirittura del 400 per cento. Sono dati che ci devono veramente far riflettere”, ha osservato Beccalossi. com-stt cam rob

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014