18 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Lombardia: Fava, a breve tavolo su nitrati

(ASCA) – Milano, 24 apr 2014 – ”Finalmente il ministro delle Politiche agricole ha riposto la propria attenzione al tema dei nitrati, annunciando un imminente tavolo di lavoro col Ministero dell’Ambiente. E’ un anno che sto sollecitando i due Ministeri a condividere la strategia della Regione Lombardia, basata su posizioni scientifiche e non ideologiche, come […]

(ASCA) – Milano, 24 apr 2014 – ”Finalmente il ministro delle Politiche agricole ha riposto la propria attenzione al tema dei nitrati, annunciando un imminente tavolo di lavoro col Ministero dell’Ambiente. E’ un anno che sto sollecitando i due Ministeri a condividere la strategia della Regione Lombardia, basata su posizioni scientifiche e non ideologiche, come invece ha mostrato in questi anni di avere l’Unione europea”. Lo dichiara l’assessore all’Agricoltura della Lombardia, Gianni Fava, commentando l’annuncio del Ministero sulla questione dei nitrati e auspicando tempi rapidi per ”difendere il diritto degli agricoltori e allevatori del Nord a svolgere il proprio lavoro”. Secondo l’assessore lombardo, ”in questi mesi hanno pesato l’assenza del Ministero delle Politiche agricole, al quale mi sono piu’ volte appellato, cosi’ come la latitanza di Ispra, che continua a rimandare la pubblicazione degli studi sulla reale portata dell’inquinamento dei nitrati e, soprattutto, sulle fonti inquinanti. Per questi motivi la Lombardia si e’ mossa autonomamente, perche’ e’ manifestamente iniquo addossare ogni responsabilita’ e tutti i vincoli al mondo agricolo e non farsi carico di un problema delimitato territorialmente, ma con una portata sul piano economico e produttivo di grande rilevanza”. Percio’, conclude Fava, ”confido nel senso di responsabilita’ del ministro delle Politiche agricole e in una convocazione del tavolo con i Dicasteri e le Regioni coinvolte in tempi rapidi”. com-fcz rus

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014