12 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Lombardia: Istat, rallenta crescita imprese ma e' boom per no profit

(ASCA) – Milano, 5 mag 2014 – Rallenta la crescita del numero di imprese e diminuisce il peso della pubblica amministrazione, mentre il settore no profit si e’ reso protagonista di un vero boom. Lo dice l’Istat nel 9* Censimento generale dell’industria e dei servizi e Censimento delle istituzioni non profit. L’Istat mette a confronto […]

(ASCA) – Milano, 5 mag 2014 – Rallenta la crescita del numero di imprese e diminuisce il peso della pubblica amministrazione, mentre il settore no profit si e’ reso protagonista di un vero boom. Lo dice l’Istat nel 9* Censimento generale dell’industria e dei servizi e Censimento delle istituzioni non profit. L’Istat mette a confronto la realta’ lombarda del 2001 con quella 2011, mettendo nero su bianco i principali cambiamenti che hanno interessato il tessuto economico e produttivo regionale nell’ultimo decennio. Innanzitutto, le imprese: il loro numero e’ aumentato dell’8 PERCENTO , l’incremento piu’ basso tra quelli rilevati nella storia dei Censimenti degli ultimi 30 anni (le variazioni regionali sono state +17,7 PERCENTO tra 1981 e 1991, +30,7 PERCENTO tra 1991 e 2001). Colpa soprattutto della crisi economica che, dal 2008, ha investito anche il sistema economico lombardo interrompendo una fase di crescita economica che mostrava segni di accelerazione negli anni precedenti. Nel frattempo, pero’, il tasso di crescita delle organizzazioni non profit attive in Lombardia e’ stato pari al +37,8 PERCENTO sul 2001. Le imprese lombarde legate al terzo settore impiegano 794 mila volontari, 157 mila dipendenti (il 61,2 PERCENTO in piu’ del 2001, impegnati per l’80,2 PERCENTO im Sanita’, Assistenza sociale e protezione civile e Istruzione e ricerca) e 53 mila lavoratori esterni. Cultura, sport e ricreazione e’ il settore di attivita’ prevalente, nel quale si concentrano oltre 28mila istituzioni, pari al 62,5 PERCENTO del totale. In questo ambito risulta significativo il peso delle fondazioni: in Lombardia opera il 29 PERCENTO delle fondazioni presenti nel Paese; esse impiegano il 54,9 PERCENTO dei dipendenti occupati dalle istituzioni che hanno questa forma giuridica. Infine, l’Istat evidenzia un’inversione di tendenza nella Pubblica Amministrazione regionale. Nel giro di 10 anni le istituzioni pubbliche presenti sul territorio regionale sono diminuite del 28,5 PERCENTO . E’ la conseguenza di una serie di interventi normativi e di processi di razionalizzazione che hanno portato negli anni alla trasformazione da enti di diritto pubblico a soggetti di diritto privato e all’accorpamento tra istituzioni diverse. Cosi’ si e’ ridotta anche il numero di dipendenti pubblici, scesi di 50 mila unita’ in un decennio. fcz mau

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014