18 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Lombardia: Maroni, parte 'Operazione Minibond'

(ASCA) – Milano, 23 mag 2014 – Parte la cosiddetta ”operazione Minibond’ in Lombardia. ”Con uno stanziamento di 2,5 milioni di euro a copertura dei costi di emissione – ha spiegato il presidente della giunta, Roberto Maroni – vogliamo attivare un canale alternativo a quello bancario per il finanziamento delle imprese (11 mila quelle potenzialmente […]

(ASCA) – Milano, 23 mag 2014 – Parte la cosiddetta ”operazione Minibond’ in Lombardia. ”Con uno stanziamento di 2,5 milioni di euro a copertura dei costi di emissione – ha spiegato il presidente della giunta, Roberto Maroni – vogliamo attivare un canale alternativo a quello bancario per il finanziamento delle imprese (11 mila quelle potenzialmente coinvolte). Questo e’ il senso di una operazione importante, che parte oggi, grazie al sostegno di Finlombarda, che e’ una eccellenza nel sostegno finanziario alle iniziative della Giunta”. Piu’ nel dettaglio e’ entrato l’assessore alle attivita’ produttive, Mario Melazzini: ”Regione Lombardia con il supporto di Finlombarda, sviluppa questa iniziativa volta a individuare le imprese lombarde che hanno la potenzialita’ per emettere obbligazioni, assistendole sia nella strutturazione delle operazioni di emissione, sia nell’acquisto di quote di obbligazioni. A favore delle imprese emittenti, ci sara’ appunto la concessione di un voucher per coprire i costi di emissioni, mettendo a disposizione 2,5 milioni. Saremo parte attiva con azioni precise a supporto delle imprese”. Soddisfazione anche dall’assessoere all’Economia, Massimo Garvaglia: ”E’ una misura davvero importante perche’ con questi 2,5 milioni facilitiamo l’accesso delle aziende medie, ma non cosi’ grandi, a questo strumento, scendendo anche sotto il taglio minimo dei 5 milioni. Aumentiamo il numero delle emissioni, la liquidita’ e la garanzia di questo mercato, perche’ l’intenzione e’ poi quella di acquisire quote importanti di queste emissioni pari al 20-30 PERCENTO . In questo modo – ha aggiunto – noi pensiamo che questo mercato dei minibond finalmente possa partire, dando una mano a un sistema che, per le regole assurde di ‘Basilea 3′, vedra’ nei prossimi anni una riduzione del credito pari a 100-150 miliardi di euro”. com-fcz rus

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014