13 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Lombardia: Melazzini, innovazione per uscire dalla crisi

(ASCA) – Milano, 14 mag 2014 – ”Regione Lombardia vuole essere a disposizione di chi fa impresa e questa e’ un’occasione fondamentale di interscambio di conoscenze fra cio’ che rappresenta la produttivita’ del tessuto lombardo e la dimensione economica globale”. Lo ha detto l’assessore alle Attivita’ produttive della Regione Lombardia, Mario Melazzini, intervenendo questa mattina […]

(ASCA) – Milano, 14 mag 2014 – ”Regione Lombardia vuole essere a disposizione di chi fa impresa e questa e’ un’occasione fondamentale di interscambio di conoscenze fra cio’ che rappresenta la produttivita’ del tessuto lombardo e la dimensione economica globale”. Lo ha detto l’assessore alle Attivita’ produttive della Regione Lombardia, Mario Melazzini, intervenendo questa mattina all’apertura della seconda giornata di ‘U-Start Conference’, evento internazionale dedicato alle imprese, organizzato nell’ambito della ‘Settimana dell’Innovazione’. ”Questo appuntamento – ha aggiunto l’assessore – puo’ essere una straordinaria occasione per presentare progetti innovativi per ripartire dopo un momento di grande difficolta’. Uscira’ piu’ velocemente da questo momento di crisi globale chi sara’ in grado di aumentare la competitivita’, investendo in ricerca e innovazione”. Al momento, ha ricordato Melazzini, gli investimenti in ricerca in Lombardia sono pari all’1,6 per cento del Pil; obiettivo della Regione e’ portare questa soglia al 3 per cento nei prossimi quattro anni. ”L’etimologia della parola ‘crisi’ in greco significa ‘cambiamento’ – ha detto ancora l’assessore -. Dobbiamo vivere questo momento come opportunita’ di cambiamento. E’ una fase decisiva, per trovare soluzioni vincenti. Per Regione Lombardia l’innovazione e’ una attivita’ prioritaria. Tra le altre azioni, abbiamo promosso un bando per le Start up, che ha visto la presentazione di oltre 2000 domande”. com-fcz mau

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014