13 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Lombardia: ok Consiglio a mozione per esenzione Tari su rifiuti speciali

(ASCA) – Milano, 25 mar 2014 – La Giunta solleciti il Governo a rivedere la normativa in materia di tariffe per rifiuti speciali. E’ quanto chiede una mozione presentata questa mattina in Consiglio regionale e approvata a larga maggioranza. In sostanza il documento chiede di rivedere il trattamento della Tari dei rifiuti speciali, assimilati a […]

(ASCA) – Milano, 25 mar 2014 – La Giunta solleciti il Governo a rivedere la normativa in materia di tariffe per rifiuti speciali. E’ quanto chiede una mozione presentata questa mattina in Consiglio regionale e approvata a larga maggioranza. In sostanza il documento chiede di rivedere il trattamento della Tari dei rifiuti speciali, assimilati a quelli urbani, che le imprese smaltiscono autonomamente senza utilizzare il servizio comunale. Nella legge di stabilita’ – e’ stato detto in Aula – convivono due disposizioni contraddittorie: in un comma si legge che Comuni possano decidere sconti sulla Tari per la parte di scorie di cui i produttori abbiano avviato il recupero direttamente e in una disposizione successiva si stabilisce l’esonero dal tributo. Dunque per evitare interpretazioni non univoche tra i Comuni, la mozione chiede alla Giunta di intervenire presso il Governo per sollecitare la scelta della norma che esenta il produttore dal pagamento della Tari per i rifiuti smaltiti direttamente. res rus

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014