23 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Lombardia: rapporto, la ripresa c'e' ma l'occupazione va a rilento

(ASCA) – Roma, 1 apr 2014 – La ripresa c’e’ ma non sul fronte dell’occupazione. Anche in Lombardia, che si conferma locomotiva del Paese con numeri migliori rispetto a quelli nazionali, il mercato del lavoro seguita a ristagnare. E’ quanto emerge dall’ottava edizione dell’indagine regionale ”Il lavoro a Milano” realizzato da Assolombarda e Cgil, Cisl […]

(ASCA) – Roma, 1 apr 2014 – La ripresa c’e’ ma non sul fronte dell’occupazione. Anche in Lombardia, che si conferma locomotiva del Paese con numeri migliori rispetto a quelli nazionali, il mercato del lavoro seguita a ristagnare. E’ quanto emerge dall’ottava edizione dell’indagine regionale ”Il lavoro a Milano” realizzato da Assolombarda e Cgil, Cisl e Uil. A livello regionale la disoccupazione e’ aumentata dal 7,5 PERCENTO del 2012 all’8,1 PERCENTO del 2013, contro il 12,2 PERCENTO in Italia. In leggera controtendenza Milano che per la prima volta dal 2008 ha registrato una contrazione della disoccupazione dal 7,8 PERCENTO al 7,7 PERCENTO . Migliore del dato nazionale anche il tasso di occupazione che a Milano e’ pari al 67 PERCENTO (65 PERCENTO in Lombardia), rispetto al 56 PERCENTO del resto del paese, cosi’ come il tasso di attivita’ che presenta valori ben superiori alla media nazionale pari al 72 PERCENTO a Milano, e al 71 PERCENTO in Lombardia, contro il 64 PERCENTO in Italia. Le difficolta’ che il mercato del lavoro sta affrontando si avvertono anche nelle richieste di Cassa Integrazione. Nel 2013, a livello nazionale, le ore di Cig autorizzate sono rimaste pressoche’ in linea con il considerevole ammontare registrato nel 2012 (1,08 miliardi contro 1,09 miliardi nel 2012). Nell’area milanese, invece, le ore autorizzate di Cig, pari a circa 68 milioni di ore, sono cresciute del 19 PERCENTO . A questa crescita hanno contribuito soprattutto le componenti Ordinaria e Straordinaria, che hanno piu’ che compensato la forte riduzione della cassa integrazione in deroga (-30 PERCENTO dal 2012 al 2013). Un dato positivo proviene dagli infortuni: anche nel 2012 e’ proseguito il trend decrescente che da alcuni anni si registra sia a livello nazionale sia locale. A Milano l’Inail ha registrato, nel corso dell’anno, 36.482 infortuni nel settore Industria e Servizi (sul totale di circa 38mila), con un calo del 30 PERCENTO rispetto al 2007. red mar

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014