20 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Milano: Pg, per don Costabile danno di immagine per 27 anni

Milano, 28 lug 2014 – Don Antonio Costabile ha subito un ”danno di immagine” per ”oltre 27 anni”. Lo si legge nella richiesta di archiviazione presentata dalla Procura Generale di Milano nei confronti del prete rimasto coinvolto nelle indagini condotte dalla Procura di Varese sull’omicidio di Lidia Macchi, la studentessa trovata morta nel 1987 nei […]

Milano, 28 lug 2014 – Don Antonio Costabile ha subito un ”danno di immagine” per ”oltre 27 anni”. Lo si legge nella richiesta di archiviazione presentata dalla Procura Generale di Milano nei confronti del prete rimasto coinvolto nelle indagini condotte dalla Procura di Varese sull’omicidio di Lidia Macchi, la studentessa trovata morta nel 1987 nei boschi di Cittiglio. La svolta dell’inchiesta risale a circa 8 mesi fa, quando la Procura Generale di Milano ha avocato il fasciolo assegnandolo al sostituto pg di Milano Carmen Manfredda. Nei giorni scorsi c’e’ stata la chiusura le indagini a carico di Giuseppe Piccolomo, il presunto killer della Macchi gia’ in stato di detenzione dopo essere stato condannato all’ergastolo per un’altra vicenda. Indagando sul delitto Macchi, gli inquirenti hanno inoltre scoperto che don Costabile, l’uomo su cui per anni si sono concentrati i sospetti della Procura di Varese, non e’ mai stato iscritto nel registro degli indagati con l’accusa di omicidio. Cosi’ il sostituto pg Manfredda lo ha iscritto nei giorni scorsi ma soltanto per procedere alla richiesta di archiviazione ”a totale chiarimento della sua posizione”. Una ‘mossa’ con cui la Procura Generale di Milano, si legge nel provvedimento, ”ha inteso rimuovere il permanere dell’ingiusto alone di sospetto e il danno all’immagine che da oltre 27 anni grava su questa persona” nonostante ”la insussistenza di qualsiasi indizio a suo carico”. fcz sam bra

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014