15 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Milano: Pisapia, i nuovi 'giusti' hanno segno indelebile nella storia

(ASCA) – Milano, 6 mar 2014 – ”Ciascuno di noi puo’ e deve essere sempre pronto, nella vita di tutti i giorni, ad assumersi la responsabilita’ di denunciare una ingiustizia, di difendere chi e’ piu’ debole, di aiutare chi e’ rimasto indietro. Le persone a cui oggi dedichiamo un cippo e un albero hanno lasciato […]

(ASCA) – Milano, 6 mar 2014 – ”Ciascuno di noi puo’ e deve essere sempre pronto, nella vita di tutti i giorni, ad assumersi la responsabilita’ di denunciare una ingiustizia, di difendere chi e’ piu’ debole, di aiutare chi e’ rimasto indietro. Le persone a cui oggi dedichiamo un cippo e un albero hanno lasciato un segno indelebile nella storia del nostro Paese e in quella del Mondo intero. Persone che hanno affermato con l’esempio di tutta la loro vita il valore dell’azione individuale nel combattere la violenza e la sopraffazione. Da oggi fanno parte di questo luogo incantato Papa Giovanni XXIII, Nelson Mandela, Beatrice Rhoner e tre nostri concittadini, don Giovanni Barbareschi, oggi presente tra noi, Giuseppe Sala e Fernanda Wittgens”. Lo ha detto il Sindaco di Milano, Giuliano Pisapia, intervenendo alla cerimonia al Giardino dei Giusti di tutto il mondo in occasione della Seconda Giornata europea dei Giusti. ”Il Giardino dei Giusti – ha proseguito il primo cittadino milanese – e’ un luogo che rende piu’ solide le basi su cui fondare il nostro futuro e con questa cerimonia vogliamo onorare e seguire l’esempio di donne e uomini che hanno saputo tradurre i propri valori civili nella solidarieta’ verso i perseguitati e nell’azione quotidiana a favore del prossimo. L’insegnamento dei Giusti di rigore morale, di altruismo, di responsabilita’ verso il prossimo e’ un patrimonio di tutti noi; e’ la dimostrazione tangibile che scegliere e fare il bene e’ sempre possibile”. com-fcz gc

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014