19 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Milano: Vallanzasca, istituito fondo per risarcire familiari vittime

(ASCA) – Milano, 10 lug 2014 – Renato Vallanzasca ha creato un fondo dove far confluire i suoi risparmi per risarcire i familiari delle persone che ha ucciso nel corso della sua lunga carriera criminale. Lo ha annunciato lo stesso ex boss della mala milanese davanti ai giudici del Tribunale di Sorveglianza di Milano che […]

(ASCA) – Milano, 10 lug 2014 – Renato Vallanzasca ha creato un fondo dove far confluire i suoi risparmi per risarcire i familiari delle persone che ha ucciso nel corso della sua lunga carriera criminale. Lo ha annunciato lo stesso ex boss della mala milanese davanti ai giudici del Tribunale di Sorveglianza di Milano che dovranno decidere se revocare o meno il regime di semiliberta’ dopo la rapina del 13 giugno scorso a Milano. Quel giorno il ‘bel Rene” e’ stato arrestato con l’accusa di rapina impropria dopo aver rubato in un supermercato di Viale Umbria un paio di mutande e altri oggetti di scarso valore. Una rapina che ha fatto scattare immediatamente la sospensione del regime di semiliberta’ concessa nel 2013 all’ex boss della banda della Comasina condannato complessivamente 4 ergastoli e 296 anni di carcere. Ora, la sorte del ‘bel Rene” e’ legata alla decisione del Tribunale di Sorveglianza: il verdetto e’ atteso entro i primi giorni della prossima settimana. Durante l’udienza di oggi, Vallanzasca si e’ definito ”molto stanco” e ha chiesto ai giudici di poter riprendere il suo ”percorso di lavoro” all’interno della comunita’ ‘Il Gabbiano’. Ma soprattutto ha manifestato la propria intenzione di voler risarcire le famiglie delle vittime dei suoi numerosi omicidi. Circostanza, questa, confermata dal suo difensore, l’avvocato Debora Piazza: Vallanzasca, ha spiegato il legale, ”ha istituito un fondo per le vittime e ogni mese ci mette i suoi soldi”. fcz sam

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014