Nella Capitale arriva un Gra per le bici

La prima ciclovia lunga 44 km

A Roma arriva un nuovo Grande Raccordo anulare, ma per le biciclette! É il Grab, il Grande Raccordo Anulare per le Bici, un anello ciclabile che si snoda per 44 chilometri intorno alle Capitale.  Dall’Appia Antica al Maxxi di Zaha Hadid, dalla street art del Quadraro e di Torpignattara al Colosseo, passando per il Circo Massimo, Caracalla, San Pietro, ma anche i parchi della Caffarella e degli Acquedotti, Villa Ada, Villa Borghese, Villa Gordiani, i percorsi fluviali di Tevere, Aniene e Almone incrociando in più punti diverse stazioni ferroviarie, le linee A e B della metropolitana e anche la futura linea C. Il progetto, coordinato da VeloLove, ha coinvolto cittadini e associazioni come Legambiente, Rete Mobilità Nuova, Touring Club Italiano e Parco Regionale dell’Appia Antica e ha già incassato il sostegno del ministro Graziano Delrio e di Ignazio Marino. Il percorso individuato, grazie al lavoro durato mesi di un team di volontari che hanno perlustrato il territorio strada per strada, è tutto pianeggiante, si snoda principalmente lungo vie pedonali e ciclabili, parchi, aree verdi e argini fluviali (31,9 km, il 72,2% del tracciato). Altri 3,6 km (l’8,1%) si sviluppano su marciapiedi che possono facilmente accogliere una ciclabile. Complessivamente, dunque, l’80,3% del Grab allo stato attuale è già pronto e pedalabile in sicurezza. Altri 6,8 km (il 15,4%) interessano strade secondarie e a bassissima intensità di traffico. Solo 1.900 metri sono congestionati da un intenso flusso di veicoli motorizzati.Secondo la prima stima dei  costi, la versione basica costa circa 500mila euro, mentre per una ciclovia dall’alto contenuto turistico il costo stimato e’ compreso tra i 2 e i 4 milioni di euro. (g.i.)

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna