12 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Papa: custodire e promuovere vita in qualsiasi condizione si trovi

(ASCA) – Citta’ del Vaticano, 24 mar 2014 – ”Nella custodia e nella promozione della vita, in qualunque stadio e condizione si trovi, possiamo riconoscere la dignita’ e il valore di ogni singolo essere umano, dal concepimento fino alla morte”. Lo ha ricordato oggi papa Francesco ricevendo in udienza nella Sala Clementina del Palazzo Apostolico […]

(ASCA) – Citta’ del Vaticano, 24 mar 2014 – ”Nella custodia e nella promozione della vita, in qualunque stadio e condizione si trovi, possiamo riconoscere la dignita’ e il valore di ogni singolo essere umano, dal concepimento fino alla morte”. Lo ha ricordato oggi papa Francesco ricevendo in udienza nella Sala Clementina del Palazzo Apostolico in Vaticano, un gruppo di operatori sanitari che partecipano alla Plenaria del Pontificio Consiglio per gli Operatori Sanitari. Il papa ha poi ricordato ”che anche nella sofferenza nessuno e’ mai solo, perche’ Dio nel suo amore misericordioso per l’uomo e per il mondo abbraccia anche le situazioni piu’ disumane, nelle quali l’immagine del Creatore presente in ogni persona appare offuscata o sfigurata. Cosi’ e’ stato per Gesu’ nella sua Passione”. Proprio nel Cristo, ha poi concluso il Pontefice, ”ogni dolore umano, ogni angoscia, ogni patimento e’ stato assunto per amore, per pura volonta’ di esserci vicino, di essere con noi. E qui, nella Passione di Gesu’, c’e’ la piu’ grande scuola per chiunque voglia dedicarsi al servizio dei fratelli malati e sofferenti. L’esperienza della condivisione fraterna con chi soffre – ha quindi concluso – ci apre alla vera bellezza della vita umana, che comprende la sua fragilita”’. gc

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014