17 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Papa: Dio ci salvi da abitudine a notizie di guerre e violenze

(ASCA) – Citta’ del Vaticano, 25 feb 2014 – C’e’ una sorta di assuefazione alle notizie di guerre e violenze che ancora sconvolgono il mondo. Conflitti provocati troppo spesso dalla miseria di intere popolazioni che, pero’, non colpiscono o scandalizzano a sufficienza i singoli e le opinioin pubbliche. Questo mentre ci sono ”guerre nelle famiglie, […]

(ASCA) – Citta’ del Vaticano, 25 feb 2014 – C’e’ una sorta di assuefazione alle notizie di guerre e violenze che ancora sconvolgono il mondo. Conflitti provocati troppo spesso dalla miseria di intere popolazioni che, pero’, non colpiscono o scandalizzano a sufficienza i singoli e le opinioin pubbliche. Questo mentre ci sono ”guerre nelle famiglie, guerre nel quartiere, guerre dappertutto”. A sottolinearlo e’ papa Francesco che si e’ chiesto stamane celebrando messa a Santa Marta, ”chi di noi ha pianto quando legge un giornale, quando in tv vede quelle immagini? Quelle dei tanti morti”. ”Le vostre risa – ha detto riprendendo le parole dell’apostolo Giacomo nella lettura contenuta nell’odierna liturgia – si cambino in lutto e la vostra allegria in tristezza”. Un atteggiammento di pentimento che deve avere anche ”oggi, 25 febbraio” un ”cristiano davanti a tante guerre, dappertutto: piangere, fare lutto, umiliarsi”. ”Il Signore – ha concluso papa Bergoglio – ci faccia capire questo e ci salvi dall’abituarci alle notizie di guerra”. gc

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014