Papa: garantire convivenza tra culture e popoli. Favorire impegno pace

Citta’ del Vaticano, 23 set 2014 – ”Garantire la convivenza armonica tra persone e culture” e questo anche di fronte al ”carattere multiculturale delle societa’ odierne” che spinge la Chiesa ”ad assumersi nuovi impegni di solidarieta’, di comunione e di evangelizzazione”. E questo favorendo gli sforzi per la pace e per un ”sistema economico-finanziario piu’ […]

Citta’ del Vaticano, 23 set 2014 – ”Garantire la convivenza armonica tra persone e culture” e questo anche di fronte al ”carattere multiculturale delle societa’ odierne” che spinge la Chiesa ”ad assumersi nuovi impegni di solidarieta’, di comunione e di evangelizzazione”. E questo favorendo gli sforzi per la pace e per un ”sistema economico-finanziario piu’ giusto ed equo”. E’ quanto chiede papa Francesco nel suo Messaggio per la Giornata mondiale del migrante e del rifugiato. Nel messaggio papale, reso noto oggi dalla Sala Stampa Vaticana, si sottolinea che proprio ”i movimenti migratori sollecitano ad approfondire e a rafforzare i valori necessari a garantire la convivenza armonica tra persone e culture”. In questo senso, ammonisce papa Francesco, ”non puo’ bastare la semplice tolleranza, che apre la strada al rispetto delle diversita’ e avvia percorsi di condivisione tra persone di origini e culture differenti”. E’ in questo percorso che, secondo Francesco, ”si innesta la vocazione della Chiesa a superare le frontiere e a favorire il passaggio da un atteggiamento di difesa e di paura, di disinteresse o di emarginazione ad un atteggiamento che abbia alla base la ‘cultura dell’incontro’, l’unica capace di costruire un mondo piu’ giusto e fraterno”. ”Alla solidarieta’ verso i migranti ed i rifugiati – scrive ancora papa Bergoglio – occorre unire il coraggio e la creativita’ necessarie a sviluppare a livello mondiale un ordine economico-finanziario piu’ giusto ed equo insieme ad un accresciuto impegno in favore della pace, condizione indispensabile di ogni autentico progresso. gc

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna