18 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Papa: il pericolo piu' grande e' essere 'turisti esitenziali'

(ASCA) – Citta’ del Vaticano, 31 mar 2014 – Il cristiano deve orientare la propria vita nel credere fermamente ”alle promesse” di Dio per la propria vita ma purtroppo ci sono molti che non vivono questa esperienza e tra essi, ”i piu’ pericolosi” sono ”i cristiani erranti: girano, girano come se la vita fosse un […]

(ASCA) – Citta’ del Vaticano, 31 mar 2014 – Il cristiano deve orientare la propria vita nel credere fermamente ”alle promesse” di Dio per la propria vita ma purtroppo ci sono molti che non vivono questa esperienza e tra essi, ”i piu’ pericolosi” sono ”i cristiani erranti: girano, girano come se la vita fosse un turismo esistenziale, senza meta, senza prendere le promesse sul serio. Quelli che girano e si ingannano, perche’ dicono: ‘Io cammino!”’. Questa la riflessione di papa Francesco durante la messa di stamane a Casa Santa Marta. Ma, ha puntualizzato il papa: ”No, tu non cammini: tu giri”, chiamando questo tipo di cristiani ”gli erranti… Invece, il Signore – e’ stata la sua riflessione – ci chiede di non fermarci, di non sbagliare strada e di non girare per la vita”, perche’ ”la fede ci mette in cammino verso le promesse. La fede nelle promesse di Dio”. Ma i pericoli nell’approccio alla fede non finiscono qui. Il papa ha denunciato che, infatti, ci sono ”tanti cristiani fermi! Ne abbiamo tanti dietro che hanno una debole speranza. Si’, credono che ci sara’ il Cielo e tutto andra’ bene. Sta bene che lo credano, ma non lo cercano! Compiono i comandamenti, i precetti: tutto, tutto… Ma sono fermi” ha ripetuto Francesco, aggiungendo che ”il Signore non puo’ fare di loro lievito nel suo popolo, perche’ non camminano”. Per papa Bergoglio anche queste persone ”ferme” sono un ”problema” tanto quanto chi sbaglia strada. ”Tutti noi alcune volte abbiamo sbagliato la strada, quello lo sappiamo. – ha concluso – Il problema non e’ sbagliare di strada; il problema e’ non tornare quando uno si accorge che ha sbagliato”. gc

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014