20 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Papa: nominera' Revisore generale per affari economici

(ASCA) – Citta’ del Vaticano, 24 feb 2014 – Le nuove disposizioni voluto da papa Francesco per la revisione ed il controllo delle finanze vaticane comprendono anche la nomina di un Revisore Generale, nominato dallo stesso Pontefice, che sara’ dotato del potere di svolgere ”revisioni di qualsiasi agenzia o istituzione della Santa Sede e dello […]

(ASCA) – Citta’ del Vaticano, 24 feb 2014 – Le nuove disposizioni voluto da papa Francesco per la revisione ed il controllo delle finanze vaticane comprendono anche la nomina di un Revisore Generale, nominato dallo stesso Pontefice, che sara’ dotato del potere di svolgere ”revisioni di qualsiasi agenzia o istituzione della Santa Sede e dello Stato della Citta’ del Vaticano”. Le modifiche, rese note oggi dalla Santa Sede, confermano poi il ruolo dell’APSA come Banca Centrale del Vaticano, ”con tutti gli obblighi e le responsabilita’ delle istituzioni analoghe in tutto il mondo”. Questo mentre l’AIF (Autorita’ di Informazione Finanziaria), istituita con un Motu Proprio da papa Benedetto nel 2010, continuera’ a svolgere il suo ruolo attuale ”e fondamentale di vigilanza prudenziale e disciplina delle attivita’ all’interno della Santa Sede e dello Stato della Citta’ del Vaticano”. Il papa, riferisce una nota Vaticana, ha poi chiesto al Prefetto della nuova Segreteria per l’Economia, card. George Pell di iniziare il suo nuovo compito ”il piu’ presto possibile” preparando gli Statuti con l’assistenza di alcuni consiglieri. Un lavoro da svolgersi insieme alla nuova Commissione Referente di Studio e di Indirizzo sull’Organizzazione della Struttura Economico-Amministrativa della Santa Sede (COSEA) per completare l’attuazione delle disposizioni approvate da papa Francesco . gc

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014