15 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Papa: non avere paura di confessarti. Dio e' piu' buono dei preti

Citta’ del Vaticano, 19 feb 2014 – Bisogna ”non avere paura di confessarsi perche’ quando si esce uno e’ piu’ libero, felice e bianco… perche’ e’ perdonato. Questo e’ il bello della confessione”. Nel sacramento, poi, ”il sacerdote sara’ buono e Gesu’ e’ li’ ed e’ piu’ buono del prete. Ti accoglie ed e’ li’…”. […]

Citta’ del Vaticano, 19 feb 2014 – Bisogna ”non avere paura di confessarsi perche’ quando si esce uno e’ piu’ libero, felice e bianco… perche’ e’ perdonato. Questo e’ il bello della confessione”. Nel sacramento, poi, ”il sacerdote sara’ buono e Gesu’ e’ li’ ed e’ piu’ buono del prete. Ti accoglie ed e’ li’…”. Lo ha detto papa Francesco invitando i fedeli riuniti in piazza San Pietro per l’udienza generale a recarsi al confessionale senza timori ed al piu’ presto. Il papa, fuori testo, ha poi detto: ”vi domando, ma ognuno si risponda: quando e’ stata l’ultima volta che ci si e’ confessati? Ognuno pensi: due giorni? due settimane? due anni? 20 anni? 40 anni?. Ognuno faccia il conto. Se e’ passato tanto tempo non perdere un giorno di piu’ e vai avanti. Ogni volta che ci confessiamo Dio ci abbraccia”. Il papa ha, quindi, spiegato perche’ non ci si puo’ confessare da soli, ”in forma personale e privata” perche’, ha spiegato, quando si pecca lo si fa anche verso la comunita’ e la Chiesa. gc

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014