Papa: Nunzio Siria, chiede piu' umanita' e segue situazione ogni giorno

(ASCA) – Citta’ del Vaticano, 31 mar 2014 – ”Il Papa segue e porta nel cuore queste sofferenze, direi che le segue regolarmente. Sono venuto da lui perche’ mi accorgo che, anche a livello internazionale, purtroppo il conflitto in Siria, come per altri casi simili, sta per essere dimenticato e questo fa molto male”. Lo […]

(ASCA) – Citta’ del Vaticano, 31 mar 2014 – ”Il Papa segue e porta nel cuore queste sofferenze, direi che le segue regolarmente. Sono venuto da lui perche’ mi accorgo che, anche a livello internazionale, purtroppo il conflitto in Siria, come per altri casi simili, sta per essere dimenticato e questo fa molto male”. Lo ha riferito, in una intervista rilasciata alla Radio Vaticana, il Nunzio apostolico in Siria, mons. mons. Mario Zenari, ricevuto stamane in udienza da papa Francesco. Mons. Zenari ha denunciato il fatto ”che questa sofferenza, non solo di alcuni ma di un’intera nazione, questo dramma puo’ venire dimenticato”. ”Vedere che il Santo Padre porta nel suo cuore la sofferenza di questo popolo mi ha incoraggiato; – ha poi aggiunto – inoltre, mi ha incaricato di portare la sua vicinanza a tutti quanti indistintamente, ai cristiani e a tutta la popolazione”. Il Nunzio ha, qundi, confermato che in Siria ”tutti ammirano il Papa sia cristiani, sia musulmani, dai semplici cittadini alle autorita’; tutti hanno grande ammirazione. Tornero’ – ha concluso – con questo carico di simpatia e solidarieta’, cosi’ come mi ha incaricato di portare la sua vicinanza a tutta la popolazione che soffre questo terribile dramma”. gc

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna