12 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Papa: profeti perseguitati anche nella Chiesa. Quanti pensatori scomodi

(ASCA) – Citta’ del Vaticano, 4 apr 2014 – Anche la Chiesa e i suoi ”potenti” hanno perseguitato nei secoli i profeti e coloro che affermano senza paura: ”Voi avete sbagliato strada! Tornate alla strada di Dio!”. E questo, ”alle persone che hanno il potere di quella strada sbagliata non fa piacere”. Lo ha detto […]

(ASCA) – Citta’ del Vaticano, 4 apr 2014 – Anche la Chiesa e i suoi ”potenti” hanno perseguitato nei secoli i profeti e coloro che affermano senza paura: ”Voi avete sbagliato strada! Tornate alla strada di Dio!”. E questo, ”alle persone che hanno il potere di quella strada sbagliata non fa piacere”. Lo ha detto stamane papa Francesco nel corso della sua omelia per la messa mattutina a Casa Santa Marta. Il papa ha poi detto di pensare a delle figure specifiche senza pero’ nominarle. ”Anche tanti pensatori nella Chiesa sono stati perseguitati. Io penso – ha infatti detto – ad uno, adesso, in questo momento, non tanto lontano da noi, un uomo di buona volonta’, un profeta davvero, che con i suoi libri rimproverava la Chiesa di allontanarsi dalla strada del Signore. Subito e’ stato chiamato, i suoi libri sono andati all’indice, gli hanno tolto le cattedre. E quest’uomo – ha aggiunto – cosi’ finisce la sua vita: non tanto tempo fa. E’ passato il tempo ed oggi e’ beato! Ma come – ha fatto notare ai presenti – ieri era un eretico e oggi e’ un beato? E’ che ieri quelli che avevano il potere volevano silenziarlo, – ha quindi spiegato – perche’ non piaceva quello che diceva. Oggi la Chiesa, che grazie a Dio sa pentirsi, dice: ”No, quest’uomo e’ buono!’. Di piu’, e’ sulla strada della santita’: e’ un beato!”. gc

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014