Papa: tremendo pensare che ci sono piu' di 75 mln di giovani disoccupati

(ASCA) – Citta’ del Vaticano, 31 mar 2014 – Papa Francesco ha denunciato oggi quella che ha definito la ”tremenda” realta’ dell’esclusione giovanile che trova il suo lato piu’ oscuro nella disoccupazione. Parlando ad un gruppo di sacerdoti ed operatori Salesiani, il pontefice, fuori discorso, ha anche citato il dato che riguarda l’Europa. ”Oggi – […]

(ASCA) – Citta’ del Vaticano, 31 mar 2014 – Papa Francesco ha denunciato oggi quella che ha definito la ”tremenda” realta’ dell’esclusione giovanile che trova il suo lato piu’ oscuro nella disoccupazione. Parlando ad un gruppo di sacerdoti ed operatori Salesiani, il pontefice, fuori discorso, ha anche citato il dato che riguarda l’Europa. ”Oggi – ha detto – e’ tremendo pensare che ci sono piu’ di 75 milioni di giovani senza lavoro, qui, in Occidente. Pensiamo alla vasta realta’ della disoccupazione, con tante conseguenze negative. Pensiamo alle dipendenze, che purtroppo sono molteplici, ma derivano dalla comune radice di una mancanza di amore vero. Andare incontro ai giovani emarginati richiede coraggio, maturita’ e molta preghiera”, ha poi aggiunto. Per questa vera e propria missione per la Chiesa, ha poi esortato il papa, ”si devono inviare i migliori! I migliori! Ci puo’ essere il rischio di lasciarsi prendere dall’entusiasmo, inviando su tali frontiere persone di buona volonta’, ma non adatte. Percio’ e’ necessario un attento discernimento e un costante accompagnamento. Il criterio e’ questo: – e’ stata la sua indicazione – i migliori vanno li”’. Poi rivolgendosi ai responsabili della famiglia Salesiana ha spiegato: ”’Ho bisogno di questo per farlo superiore di qua, o per studiare teologia…’. Ma se tu hai quella missione, mandalo li’! I migliori!”, ha ripetuto Francesco. gc

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna