Rifiuti, da novembre andranno in Germania

Via libera definitivo all’accordo, via dal 5 (o 7) novembre

Il 5 o il 7 novembre partirà da Roma il primo treno carico di rifiuti con destinazione Germania. Il contratto stipulato da Ama e dalla tedesca Enki è ormai operativo e può contribuire una volta per tutte a ridurre, se non eliminare, il problema dei rifiuti a Roma. Un ultimo scoglio è stato rappresentato dall’Austria che chiedeva documentazione ulteriore per autorizzare il passaggio dei convogli. Ma anche questo problema sembra ormai superato.

 

L’accordo prevede che per quattro anni partano, ogni giorno, 500 tonnellate di rifiuti freschi. La gestione e il trasporto costerà 138 euro a tonnellata, consentendo ai Tmb di Rocca Cencia e Salaria di essere trasformati in ecodistretti, impianti non inquinanti (senza emissioni di fumi) che recuperano i rifiuti, ricavandone energia all’85%. Insomma, una straordinaria opportunità per una città ormai prossima al collasso.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna