Roma: a Termini targa per senza fissa dimora morta 31 anni fa'

(ASCA) – Roma, 10 mar 2014 – Trentuno anni fa, il 31 gennaio del 1983, moriva a Roma, alla stazione Termini Modesta Valenti, una donna anziana, senza fissa dimora. Una ‘invisibile’ che viveva sola, in strada, senza assistenza. Oggi, a distanza di 30 anni, la citta’ insieme alle Ferrovie dello Stato hanno voluto e con […]

(ASCA) – Roma, 10 mar 2014 – Trentuno anni fa, il 31 gennaio del 1983, moriva a Roma, alla stazione Termini Modesta Valenti, una donna anziana, senza fissa dimora. Una ‘invisibile’ che viveva sola, in strada, senza assistenza. Oggi, a distanza di 30 anni, la citta’ insieme alle Ferrovie dello Stato hanno voluto e con la Comunita’ di Sant’Egidio nella tarda mattinata e’ stata scoperta una targa al Binario 1 della Stazione Termini, per ricordarla. Una breve cerimonia alla quale hanno preso parte l’amministratore delegato delle Ferrovie dello Stato, Mauro Moretti, il sindaco di Roma, Ignazio Marino, e il presidente di Sant’Egidio, Marco Impagliazzo. ”Cio’ che ha ucciso Modesta e’ la globalizzazione dell’indifferenza” ha rilevato il sindaco Marino ponendo l’accento su quanto accade oggi, alla luce della crisi economica che affligge il Paese e Roma e auspicando che la Capitale riesca a ritrovare un’anima nel sentimento della solidarieta’. ”Modesta e’ stata una vittima della cultura dello scarto” ha ricordato Impagliazzo, sottolineando che ”il volto della citta’ oggi, con questa targa, migliora”. Commosso il pensiero dell’amministratore delegato delle Ferrovie dello Stato che ha tenuto a ricordare quella donna che 31 anni fa moriva per mancanza di assistenza. bet mpd

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna