12 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Roma: Anec e Agis Lazio in commissione capitolina Politiche Comunitarie

(ASCA) – Roma 24 feb 2014 – La Commissione Capitolina Speciale Politiche Comunitarie, presieduta da Mino Dinoi, ha ascoltato oggi le proposte degli operatori del cinema e dello spettacolo dal vivo romani, rappresentati dal Presidente Anec Lazio Giorgio Ferrero, dal Presidente Agis Lazio Massimo Monaci, dal Segretario Generale Anec Agis Lazio Massimo Arcangeli e da […]

(ASCA) – Roma 24 feb 2014 – La Commissione Capitolina Speciale Politiche Comunitarie, presieduta da Mino Dinoi, ha ascoltato oggi le proposte degli operatori del cinema e dello spettacolo dal vivo romani, rappresentati dal Presidente Anec Lazio Giorgio Ferrero, dal Presidente Agis Lazio Massimo Monaci, dal Segretario Generale Anec Agis Lazio Massimo Arcangeli e da operatori della Danza, della Musica, della Prosa, dei Teatri e degli Artisti di Strada con la Fnas. Si e’ trattato di un confronto aperto e costruttivo sui temi della prossima programmazione dei fondi europei 2014-2020, sulle possibilita’ di sviluppo che si possono aprire per i numerosi soggetti e le imprese dello spettacolo presenti sul territorio, puntando sul ruolo e il valore che la ”Cultura’ dovra’ avere in questo ambito. L’incontro ha favorito la conoscenza di possibilita’ concrete operative ai fini della formulazione di progetti di interesse europeo per Roma Capitale, nell’ ambito di un fruttuoso rapporto con La Commissione Capitolina preposta. La reintroduzione del tema cultura nella discussione europea, sia per quanto riguarda i programmi a gestione diretta che quelli a gestione indiretta e’ un segnale inequivocabile del riconoscimento del ruolo che il settore culturale puo’ e deve svolgere per lo sviluppo europeo, anche in termini economici e occupazionali. Per questo le imprese di spettacolo chiedono alle Istituzioni locali di impegnarsi affinche’ non si perda questa importante occasione. Il Presidente Agis Lazio Massimo Monaci e il Presidente Anec Lazio Giorgio Ferrero auspicano che ”i temi della Cultura e della creativita’ siano introdotti in tutti gli aspetti dei nuovi programmi operativi che verranno discussi e messi a punto nei prossimi mesi a livello regionale e locale. In tal senso accogliamo con grande considerazione la disponibilita’ e l’attenzione che il Presidente della Commissione Mino Dinoi ha dimostrato verso le nostre istanze. Speriamo che questa importante occasione di crescita e sviluppo sia sfruttata al meglio, le Citta’ Metropolitane sono espressamente menzionate nei programmi europei e a loro verra’ dedicato il 5 PERCENTO dello stanziamento totale previsto dalla Ue. Quindi, ci aspettiamo che Roma Capitale diventi soggetto attivo di questa nuova programmazione”. Il Presidente della commissione speciale Politiche Comunitarie di Roma Capitale Mino Dinoi ha spiegato che ”nella fase iniziale della pubblicazione dei bandi per l’ottenimento dei fondi europei 2014-2020 Roma non puo’ farsi cogliere impreparata: per questo motivo, abbiamo avviato un dialogo con tutte le categorie e gli attori istituzionali alfine di creare una programmazione di sintesi, unica risorsa efficace per essere pronti a questo importantissimo appuntamento con l’avvio della programmazione europea. In un momento di crisi e stallo e’ importante avviare una progettazione di sintesi che possa garantire, da un lato l’inizio di una fase nuova e proiettata verso il futuro e dall’altro permetta di non sprecare occasioni di sviluppo che altrimenti non verrebbero garantite”. bet gc

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014