19 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Roma: Marino, 9 consiglieri Acea ''imbullonati'' a poltrone e salari

(ASCA) – Roma, 25 mar 2014 – ”Il 3 marzo ho preso carta e penna e ho deciso di scrivere ai consiglieri di amministrazione di Acea chiedendo un fatto specifico relativo al numero dei consiglieri che sono 9 e possono essere ridotti a 7 o a 5 riducendo anche i loro compensi, compensi che sono […]

(ASCA) – Roma, 25 mar 2014 – ”Il 3 marzo ho preso carta e penna e ho deciso di scrivere ai consiglieri di amministrazione di Acea chiedendo un fatto specifico relativo al numero dei consiglieri che sono 9 e possono essere ridotti a 7 o a 5 riducendo anche i loro compensi, compensi che sono particolarmente alti e sui quali una riflessione deve essere fatta in un momento storico in cui a causa della crisi economica tante famiglie soffrono”. Parole del sindaco di Roma, Ignazio Marino, che in un videomessaggio sulla sua pagina Facebook torna a parlare di Acea e della questione del Cda e dei compensi. ”Anche io che ho un salario molto piu’ basso di quei managers – ricorda Marino – ho inteso ridurre il mio per dare un segnale a chi mi circonda, alla nostra societa’, alla nostra citta’. Penso che la reazione del Cda abbia dimostrato una scarsa sensibilita’ a temi come questi tanto ed infatti e’ stato deciso di convocare l’assemblea il 5 giugno al momento senza neanche mettere all’ordine del giorno questo punto che io avevo indicato, dal momento che sono il Sindaco di Roma e ho il 51 PERCENTO delle azioni e ho il diritto e il dovere di rappresentare questo 51 PERCENTO . Io spero davvero che ci sia una riflessione ulteriore e che questa discussione avvenga senza dare la sensazione sgradevole che ci sono 9 consiglieri di amministrazione che vogliono rimanere imbullonati alle loro poltrone con i loro salari almeno per un altro trimestre”. bet mau

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014