Roma: Marino, coop sociali puliscono argini Tevere con fondi Regione

(ASCA) – Roma, 10 apr 2014 – Roma Capitale, la Regione Lazio e le cooperative sociali insieme per ripristinare il decoro degli argini del Tevere nel tratto di fiume che attraversa il Centro Storico della citta’. Al via da oggi, 10 aprile, la pulizia di questi spazi grazie all’impegno delle coop aderenti a Legacoop Sociali […]

(ASCA) – Roma, 10 apr 2014 – Roma Capitale, la Regione Lazio e le cooperative sociali insieme per ripristinare il decoro degli argini del Tevere nel tratto di fiume che attraversa il Centro Storico della citta’. Al via da oggi, 10 aprile, la pulizia di questi spazi grazie all’impegno delle coop aderenti a Legacoop Sociali Lazio, Federsolidarieta’ Lazio di Confcooperative e Agli Solidarieta’ Lazio. A presentare l’iniziativa oggi in Campidoglio il sindaco di Roma, Ignazio Marino, insieme all’assessore regionale all’Ambiente, Fabio Refrigerio, al presidente di Legacoop Sociali Lazio, Pino Bongiorno, e il responsabile Ufficio progetti speciali di Roma Capitale, Maurizio Pucci. Venti i giorni lavorativi per pulire gli argini del Tevere con la bonifica che riguardera’ sulla riva destra i due tratti che vanno da Ponte Paladino fino a Ponte Sublicio e da Ponte Risorgimento fino a Ponte Garibaldi. Sulla Riva sinistra interessera’ gli argini tra Ponte Matteotti e Ponte Garibaldi ma solo nei tratti di banchina pavimentata accessibili ai mezzi meccanici. Numerosi gli interventi che verranno effettuati dagli operatori delle cooperative sociali di tipo B che utilizzano il 30 PERCENTO di soggetti appartenenti a categorie svantaggiate con i mezzi e la supervisione dell’Ama. Dal decespugliamento sulle banchine e sui medaglioni alla bonifica del bordo fluviale delle banchine dagli arbusti, dalla potatura dei rami bassi delle piante fluviali alla separazione dei materiali di risulta per avviare a recupero i rifiuti verdi. E ancora l’intensificazione della pulizia e lavaggio delle scalette di accesso alle banchine al lavaggio delle stesse banchine con le idrovore per la rimozione completa del limo depositato dalla piena e il recupero dei tronchi incagliati sulle pile dei ponti. Costo dell’operazione 150 mila euro finanziato dalla Regione Lazio tramite l’Agenzia Regionale per la Difesa del Suolo (Ardis Lazio). bet mpd

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna