Roma: prime sentenze per il clan Moccia, Angelo condannato a 9 anni di carcere

Altre 4 condanne hanno riguardato gli altri affiliati ai quali sono state riconosciute pene che vanno da 8 anni a un anno e 4 mesi

Nove anni di carcere per Angelo Moccia, il capoclan dell’omonimo clan camorristico operante a Roma. La sentenza è arrivata questa mattina al termine del processo in primo grado che lo vedeva accusato, insieme ad altri 4 esponenti della stessa associazione malavitosa, di vari reati tra cui l’estorsione e la fittizia intestazione di beni, con l’aggravante del metodo mafioso.

Altre 4 condanne hanno riguardato gli altri affiliati ai quali sono state riconosciute pene che vanno da 8 anni a un anno e 4 mesi. Al termine delle indagini svolte dai carabinieri di Roma, coordinati dalla procura antimafia nel settembre 2020, sono state arrestate 13 persone e sequestrati alcuni locali e attività commerciali. quello che si è concluso oggi in primo grado è un processo stralcio del filone principale.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna