Scavi stradali, nuove regole: stop al far west dei lavori

Approvata delibera che detta legge sull’apertura di cantieri

Basta con il “far west degli scavi nel sottosuolo di Roma”. Così l’assessore ai Lavori Pubblici Maurizio Pucci e il presidente della Commissione Lavori Pubblici, Dario Nanni, sull’avvenuta approvazione in commissione di un’importante delibera: il provvedimento che detta nuove regole per l’apertura di cantieri e la posa in opera di cavi da parte delle aziende dei servizi. Una rivoluzione che punta ad abbattere i disagi quotidiani in città e ad avere il quadro chiaro e coordinato dei lavori in corso. La delibera, affermano Pucci e Nanni in una nota congiunta, “pone fine all’uso selvaggio delle strade, determinando un più efficace sistema di comunicazione e sanzioni più incisive”. D’ora in poi i lavori dovranno essere “coordinati tra di loro e con i piani di manutenzione stradale”, così da evitare “la prassi della continua e disordinata apertura di scavi che arrecano disagio ai cittadini”. Già passato all’esame dei Municipi, il provvedimento attende il via libera definitivo dell’Assemblea Capitolina in una delle prossime sedute. (gc)

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna