Andy Warhol in via Margutta, EAC debutta nel Museo dei Sognatori

L'Electronic Art Cafè di Scrocca e Bonito Oliva brinda alla Gallery dopo 20 anni

 

E’ il momento, di Andy Warhol. Dopo una lunga tappa milanese, la mostra con i 150 capolavori del maestro della Pop Art arriva a Roma, a Palazzo Cipolla. La Fondazione Roma Museo aprirà i battenti al pubblico il 18 aprile, esponendo tele, sculture e fotografie parte della collezione Brant Foundation. O forse si farebbe meglio a dire che è sempre il momento di Andy Warhol, visto che Oltreoceano, a New York, sta crescendo l’attesa per il 13 maggio, quando Christie’s batterà all’asta la ‘White Marilyn’ del 1962, uno dei ritratti più iconici realizzati dall’artista.

Nel frattempo nella Capitale, in via Margutta, Achille Bonito Oliva e Umberto Scrocca si sono portati avanti. L’Electronic Art Cafè, lo spazio virtuale del quale sono i co-fondatori, ha inaugurato un nuovo punto di incontro nella storica strada che va ad affiancarsi a Camponeschi, punto di riferimento già consolidato di piazza Farnese. E lo ha fatto proponendo al pubblico romano una sintesi delle opere di Warhol, ‘antefatto’ romano della performance multimediale targata EAC e ospitata all’interno della mostra ‘Andy Warhol-Vetrine,’ che si tiene al Palazzo delle Arti di Napoli dal 18 aprile al 20 luglio 2014. La nuova E.A.C. Gallery di via Margutta è collocata nel ‘Museo dei Sognatori’ creato da Marco Rettani e da sua moglie Paola Di Bari al piano terra della loro guesthouse che occupa oggi i tre piani in cui abitò un altro maestro contemporaneo, Luigi Ontani. E’ in questi spazi si installa la fucina progettuale di tutti gli eventi pubblici ideati da Scrocca e Bonito Oliva. 

L’Electronic Art Café è nato a New York nel 1994, alla Cooper Union University, in occasione del simposio ‘New York – Sarajevo’, organizzato con Vanessa Redgrave, Susan Sontag e Lisa Gaye. L’idea è di Umberto Scrocca, che interpretava l’insofferenza delle nuove tendenze artistiche verso i luoghi deputati dell’arte. Nel 1994 l’Electronic Art Café sbarcava a Roma, nel Roof Garden del Palazzo delle Esposizioni, con la proposta ‘Artisti in pedana’ curata da Achille Bonito Oliva: tutti i venerdì sera, gli artisti invitati salivano sulla pedana al centro del Roof Garden per presentare un’opera, una performance, una videoinstallazione. Da allora, l’Electronic Art Café ha organizzato centinaia tra eventi, esposizioni, video art festival, dj e vj set, in Italia e all’estero. (r.p.)

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna