21 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Ciao Brother, esordio al cinema per i comici Pablo e Pedro

Regia Nicola Barnaba, in sala dal 9 giugno. Le parole dei due protagonisti

Esordio al cinema per Pablo e Pedro, la coppia di comici romani protagonista di Ciao Brother. Pablo (Fabrizio Nardi) e Pedro (Nico Di Renzo) sono i protagonisti di Ciao Brother, film comico diretto da Nicola Barnaba in sala il 9 giugno. Ambientato a Los Angeles, Ciao Brother racconta la storia di due fratelli “diversi” che s’incontrano a Los Angeles, o meglio il personaggio interpretato da Pablo usa la straordinaria somiglianza che lo lega a un uomo d’affari italo-americano per avvicinarsi ed entrare nella vita del personaggio interpretato da Pedro. A completare il cast la perfida Benedicta Boccoli, Mietta, Emanuela Aurizi e Francesca Della Ragione.

La coppia di comici Pablo e Pedro è molto nota e amata a Roma e nel resto d’Italia grazie alla loro lunga carriera teatrale e ai loro passaggi televisivi a Colorado e Zelig, com’è stato il passaggio dal teatro al cinema? “Siamo stati scelti, il produttore Gianluca Curti ci conosceva da qualche anno e quest’estate è venuto a vederci al teatro, All’Ombra del Colosseo, e gli è piaciuto il nostro modo di fare comicità”, raccontano i due comici. La sceneggiatura, firmata da Giulio Base, è stata proposta ai due comici ed ecco il salto al grande schermo. Un copione a cui i due comici – insieme al regista – hanno aggiunto molto del loro improvvisando moltissime scene. “Se davo loro ancora spago, le riprese sarebbero durate sei mesi”, ha scherzato con i giornalisti il regista Nicola Barnaba. “Abbiamo aggiunto le nostre gag, la nostra convinzione è far ridere al cinema: volevamo puntare sulla risata, senza essere volgari. Durante le riprese sono nate sul posto, così è stato fino a quando siamo stati a Los Angeles, sembravamo in gita turistica. Noi ci divertiamo guardando il film”, ha detto Pablo-Fabrizio Nardi.

L’esperienza al cinema ha portato i due comici in California a Los Angeles, dove la storia è ambientata, in pieno inverno. “Il film è stato girato a gennaio”, ha spiegato in conferenza stampa il regista e uno dei due protagonisti, Pedro alias Nico Di Renzo, ha recitato per cinque giorni con la febbre a 39 e mezzo: “La scena al campetto da basket, la scena del toga party, della terrazza, girato a mezzanotte, le ho girate tutte quante con la febbre”, ha aggiunto Pedro-Nico Di Renzo.

Nel cast ci sono anche delle donne, protagonista “in negativo” è Benedicta Boccoli, perfida moglie di George (Pedro): “Per interpretarla mi sono ispirata alla strega di Biancaneve: con lo specchio e l’ansia di essere sempre bella. È la mia prima esperienza, è stato molto divertente, è stato proprio un lavoro. Ho lavorato con persone che anche venivano dal teatro, avevamo lo stesso approccio per affrontare i personaggi. Venendo dal teatro avevo paura di esagerare, di spingere troppo il personaggio”. Qual è la differenza fra i due, la spiega De Rienzo: “Cinema e teatro sono cose diverse, al teatro c’è una prima ogni sera e c’è anche il contatto diretto con il pubblico, ti adatti a loro e correggi il tiro. Il cinema è diverso, ho sbagliato, la rifaccio finché è giusta. La magia del cinema è che giri e non ti rendi conto delle cose e al montaggio ti rendi conto di tutto”.

Mietta, nel film interpreta l’amica di Benedicta Boccoli: “Sognavo di recitare con Pablo e Pedro, ero diversa anch’io dal personaggio. Ho ripreso a recitare dopo un po’ e ho registrato due nuovi brani per il film: Another Dream e Non sei solo, sono autrice dei brani insieme a Emiliano Cecere, Oscar Rangiulli e Andrea Gallo, le canzoni si posavano molto sulla storia e spero di riuscire a portarle fuori e mi sono divertita moltissimo. E ho ritrovato la mia amica Benedicta”.

Fra risate e gag anche in conferenza stampa, il regista ha parlato così dell’esperienza di Ciao Brother: “È stata una sfida, quando si inizia a lavorare su un film non si sa mai bene che direzione prenderà, l’idea del produttore di farci incontrare è stata buona, si è creato subito un bel feeling. Mi sono sentito di lasciarli improvvisare. Si sono anche affidati nell’aspetto tecnico, è stata una bella lotta perché sono due vulcani, ogni due secondi avevano una nuova idea, è stata un’ottima lavorazione, la freschezza del film e di farla bene”.

Quanto all’amicizia fra i due protagonisti e i due attori, Pablo e Pedro hanno confermato che sono veramente così: “Siamo così, litighiamo un giorno sì e un giorno no, fa parte dell’amicizia e litighiamo e rende vivo al rapporto. Nel tempo l’amicizia aumenta, la stima è importante quanto l’amore perché c’ho moglie e figli”, spiega una delle due metà del duo Pablo e Pedro, Fabrizio Nardi. Gli fa eco Nico Di Renzo: “Per me è superiore all’amore”.

Divertimento e atmosfera familiare che sono sopravvissuti e sono ben visibili nel film Ciao Brother, al cinema dal 9 giugno.

c.la.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014