Dangerous Red. Sabina Shikhlinskaya, per la prima volta a Roma

Una video-installazione alla Casa delle Letterature

Video-installazione dell’artista azera Sabina Shikhlinskaya, per la prima volta a Roma.

Inaugurazione: martedì 8 marzo alle ore 19.00. Nell’occasione la poetessa Yeşim Ağaoğlu leggerà i suoi versi in dialogo con le opere. dell’artista. Il rosso è il filo conduttore delle opere esposte e del video che verrà proiettato con le improvvisazioni del grande jazzista italiano Danilo Rea. Un colore di cui l’artista propone  una doppia  lettura: violenza, morte, catastrofe ma anche passione, amore, vita. 

Il rosso è il filo conduttore delle opere esposte e del video che viene proiettato. Un colore di cui l’artista propone una doppia lettura: violenza, morte, catastrofe ma anche passione, amore, vita. Nel monotono silenzio della vita quotidiana possono irrompere in qualsiasi momento la violenza, l’aggressione, la morte. Le cose da statiche possono farsi dinamiche, la quiete  divenire catastrofe.

La video-installazione racconta l’alternanza continua e stressante tra stati di quiete e di tensione, la complessità e mutevolezza del vivere contemporaneo. L’artista scrive sul suo neon“memento vivere memento mori” come se solo nella compresenza di vita e morte potessimo comprendere il significato profondo dell’esistenza stessa. Messaggi che scaturiscono dalla sensibilità dell’artista e dalle sue riflessioni su alcuni dei problemi più drammatici e attuali che affliggono l’umanità.

 

Sabina Shikhlinskaya è una delle più note artiste dell’Azerbaijan che, dopo aver sperimentato i primi lavori di pittura modernista, negli anni Novanta approda all’arte concettuale. Inizia poi a esplorare la multimedialità con opere, soprattutto video-installazioni e documenti fotografici,  che cercano di  indagare le complesse relazioni tra cultura, arte, società, politica. La Shikhlinskaya ha partecipato a numerose mostre, tra cui ricordiamo: le personali “Illusions” al MoMa di Baku (2014), “Re-Museum” alla National Gallery (Tbilisi 2014); la mostra per il trentesimo Consiglio d’Europa“Critique and Crises. Art in Europe Since 1945” al Kamu Art Museum (Tallin 2013); “The Desire of Freedom. Art in Europe Since 1945” al MOCAK (Cracovia 2013); a Palazzo Reale (Milano 2013); al German Histrorical Museum (Berlino 2012); Documenta13 (Kassel 2012); “The Journey to the East” alla Galleria Arsenal (Bialystok 2011) e al MOCAK (Cracovia 2011); “PROXIMITY” al Docks on Seine (Parigi 2011); Centre of Contemporary Art, Uyazdovski Castle (Varsavia 2009).

Casa delle Letterature, Piazza dell’Orologio 3

Dall’ 8 marzo all’ 8 aprile 2016

Da lunedì a venerdi ore 9.30 – 18.30

#Sabina Shikhlinskaya

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna