La Befana non conosce crisi

Epifania a Roma

La Befana vien di notte, con le scarpe tutte rotte e col vestito alla romana per donare regali, caramelle ma anche carbone ai bambini della Capitale. Un appuntamento che i più piccoli aspettano da sempre con ansia e i più grandi con un velo di nostalgia perché l’epifania – recita il famoso detto – tutte le feste porta via. E se la partita dei Saldi invernali non sta raggiungendo i risultati sperati, a rialzare il commercio ci pensa la Calza della Befana. Stracolmi i negozi di dolciumi del centro, da quelli nella galleria Colonna agli shop nei vicoli romani, che hanno seguito i dettami della moda per creare le calze. Ed ecco allora che tra le più vendute, con una spesa non superiore ai sessantasei euro, spiccano quelle a pois, dai colori fluorescenti, con i ricami alla Dolce e gabbana e riempite con i dolci tradizionali e commercialmente più gettonati, ma anche con le squisitezze di Castroni. Nota doverosa all’estro di Said, la fabbrica del dolce cacao a San Lorenzo che, per l’occasione, ha realizzato dei simpatici e divertenti cioccolatini. Fondamentale, inoltre, il contributo dei forni artigianali, circa 200 quelli di Roma, tra cui il rinomato Roscioli a Campo de’ Fiori, che hanno sfornato mostaccioli, torroncini e pangiallo.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna