17 Giugno 2021
Il meteo a Roma

La Biennale dell’Antiquariato finisce sotto tutela

Espositori sul piede di guerra, ridotti a solo 30

Erano oltre 70 quattro anni fa, oggi sono 30: è il numero di espositori ammessi alla Biennale dell’Antiquariato che si terrà dal 29 settembre al 3 ottobre a Palazzo Venezia. L’intera manifestazione è finita sotto la tutela di Edith Gabrielli, direttore del Polo museale del Lazio, che ha annunciato il provvedimento durante la presentazione della ventesima edizione.

 

“Questa edizione – ha dichiarato Gabrielli – anche grazie al vaglio di un adeguato comitato di vetting, assicura la continuità dell’impegno nella selezione qualitativa degli espositori e degli oggetti presentati. Su questa base si è voluto alla presidenza del vetting uno studioso di livello come Francesco Federico Mancini, professore dell’arte moderna all’università di Perugia. Il mondo dell’antiquariato va considerato, senza se e senza ma, un ingranaggio, un momento indispensabile del sistema artistico e culturale di una nazione come l’Italia e perciò della sua capitale”.

 

Ma il presidente dell’associazione degli antiquari per la Biennale, Cesare Lampronti, non ci sta e dichiara secco che “a noi antiquari non piace essere messi sotto tutela”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014