17 Giugno 2021
Il meteo a Roma

Myrta Merlino: scrive un libro e lo presenta con Berlusconi

Un libro sulle mamme. Tra queste anche Gabriella, la mamma di Fabrizio Corona

Una sala strapiena e tanti parlamentari alla presentazione del libro di Myrta Merlino dal titolo ‘Madri. Perché saranno loro a cambiare il nostro Paese’: da Bersani a Berlusconi, dalla De Girolamo alla Gelmini, passando per Andrea Romano e Corradino Mineo. Il libro è stato presentato dall’autrice che ha dialogato con Silvio Berlusconi e con il giornalista Federico Geremicca. Durante la presentazione hanno preso la parola alcune madri che hanno raccontato la loro testimonianza, presente nel libro della conduttrice televisiva. Dopo le testimonianze e dopo il racconto di Berlusconi del rapporto con sua madre, è stato il momento di Edoardo Bennato che ha cantato alcune canzoni, ma non – come richiesto dalla Merlino – ‘Viva la mamma’. La breve esibizione di Bennato si è conclusa con una canzone ironica su Civati e la Leopolda e un’imitazione di Beppe Grillo.

La presentazione è avvenuta nella sede dell’associazione Civita a piazza Venezia.

Il libro è “un viaggio attraverso il coraggio, il dolore, le luci e le ombre dell’universo materno. Nasce da un’immagine, quella di Toya, madre nera che va a tirar via suo figlio, a suon di schiaffi, da un corteo pericoloso. E prosegue con degli incontri con madri famose e sconosciute, ignote e dimenticate, eroiche e ordinarie. A cominciare da Sandra, che a vent’anni, innamorata e incinta, sceglie di prendersi cura di un neonato non suo, un bambino imperfetto, perché possa morire tra le braccia di una madre. Poi Giuseppina, due volte mamma insieme alla sua compagna Raphaelle. Cecilia e la sua battaglia per scoprire la verità sulla misteriosa morte del figlio avvenuta in Messico. Gabriella e l’amore smisurato per un figlio ingombrante come Fabrizio Corona. La maternità negata di Martina Levato oppure quella diventata bandiera politica come per Dorothy, la madre di Hillary Clinton. La fuga verso la salvezza di Stephanie e la lucidità di Micaela, madre e preside nel liceo coinvolto nello scandalo delle baby squillo. E infine l’incontro con Emma, leader radicale, e Veritas, suora di accoglienza. Perché le donne trovano sempre un modo di essere madri. Anche quando non lo sono.”

#MadriPerchésarannoloroacambiareilnostroPaese

C.T. (Fonte Omniroma)

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014