Rino La mia ascia di guerra, un partigiano al cinema

La storia di un ex partigiano filmata da Lab80, in sala per il 25 aprile

Rino – La mia ascia di guerra, ultimo film di Andrea Zambelli, arriva al cinema il 23 aprile. Il documentario, distribuito da Lab80, racconta la storia del partigiano scomparso. Il film è la storia dell’incontro fra Rino e il giovane Andrea, videomaker. Rino ha partecipato alla Resistenza bergamasca, il suo rapporto con Andrea, che prima l’ha visto come nonno e poi ha deciso di raccontare la sua storia. Andrea, prima intenerito, cerca adesso di raccontare la sua storia. E così che conosciamo Rino: la lotta partigiana, la passione per la natura e i cavalli, l’amore per Lina. Andrea decide di raccontare la sua storia ispirandosi a Wu Ming che hanno sottolineato come “le storie non sono che asce di guerra da disseppellire”.

Andrea Zampilli dirige questo documentario e racconta: ““Rino è stato per me il nonno che non ho mai avuto, insieme abbiamo iniziato questo film vent’anni fa. Mi ha dato in mano la sua telecamera video8 e con quella ho cominciato a filmarlo quando mi raccontava gli episodi che aveva vissuto come partigiano. Quando lui ha perso la memoria mi sono deciso a terminare il film, cercando in casa sua le VHS e i super8 girati da lui. Mi sono trovato a fare un film sulla memoria con una persona che la memoria non ce l’aveva più”.  Il regista ha poi usato la metafora della perdita di memoria come pretesto per sottolineare la tendenza che spesso si è dimenticata della Resistenza.
 
Il film sarà presentato nella rassegna Al cuore dei conflitti che sarà in programma Bergamo e racconterà il conflitti geopolitici, razziali e urbani nell. Fra i film anche lo splendido La notte delle matite spezzate di Hector Oliveira sulla dittatura in Argentina e uno dei protagonisti di questa triste storia sarà presente in sala. Pablo Díaz presenterà il film. Dopo Bergamo, il festival si sposta a Bergamo e a Roma.
 

Il trailer
https://vimeo.com/145619478

c.la.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna