torna su
10/12/2019
10/12/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Buche, Raggi: varato piano da 65 mln in tre anni

L’annuncio fatto dalla sindaca in una nota. Ma le opposizioni insorgono. Pd: si tratta di semplice make up

Marco Scotti
di Marco Scotti | 2016-12-2 2/12/2016 ore 17:31

“Nell’ultimo decennio la cura delle strade di Roma è stata abbandonata. Poco o nulla è stato fatto per la manutenzione straordinaria preferendo invece interventi spot e superficiali che non hanno risolto in modo strutturale il problema buche. Quindi intervenire ora con una manutenzione ordinaria non basta. Servono interventi strutturali. Nel frattempo l’amministrazione ha comunque varato un piano di manutenzione ordinaria triennale da 65 milioni di euro e un appalto triennale per un servizio di sorveglianza e monitoraggio della rete stradale di competenza dipartimentale per un importo complessivo di circa 8,5 milioni di euro”. Lo dichiara, in una nota, il sindaco di Roma Virginia Raggi.

“Un appalto triennale di 65 milioni di euro per rimettere in senso le strade capitoline è un piano all’acqua di rose, e fa davvero sorridere che il sindaco di Roma se ne vanti addirittura pubblicamente. Dopo la sciagurata gestione Marino che aveva ridotto al lumicino gli interventi sulla viabilità cancellando le gare pubbliche e preferendo gli affidamenti diretti per oltre 100 milioni di euro, i grillini sono riusciti a fare di peggio pubblicando un ‘bando bufala’ mascherato da proroga. E’ evidente che in questi mesi, oltre all’incuranza della precedente giunta, senza interventi le strade hanno continuato a deteriorarsi – come del resto evidenziati da tutti gli organi di stampa – arterie pericolose e piene di buche, incuria dovuta alla assenza di interventi. Non solo, 10 milioni di euro ai municipi è elemosina altro che ‘task force’, a conferma che sia sulla grande viabilità di competenza comunale che su quella municipale vi è una totale mancanza sia di investimenti che di progettazione. Ricordo al sindaco smemorato, all’epoca non presente in Campidoglio e forse nemmeno grillina visto che per sua ammissione disse ad un noto quotidiano di aver votato a quei tempi Pd, che l’ultima gara pubblica per le strade è stata fatta dal sottoscritto dopo aver revocato lo sciagurato appaltone con il general contractor avviato nell’era Veltroni, facendo così risparmiare centinaia di milioni di euro al Comune di Roma. Oltre 700 milioni per 9 anni dove un unico soggetto che agiva come controllore e controllato deteneva il monopolio delle strade romane. Mentre Raggi votava a sinistra io posi fine a quell’anomalia dando esempio di buona amministrazione e creando un sistema virtuoso aperto a tutte le imprese, e laddove le ditte sbagliavano la posa in opera furono costrette a rifare i lavori a loro spese. Piano anti buche della Raggi è romanella, ci vuole un bel coraggio a chiamarlo ‘task force’”. È quanto dichiara, in una nota, Fabrizio Ghera capogruppo di Fdi-An in Campidoglio.

“Con uno stanziamento di 65 milioni nel triennio si può fare a mala pena un make-up alla viabilità della capitale. Dopo la tirata d’orecchie dell’assemblea Acer oggi la giunta Raggi cerca di correre ai ripari con un annuncio grossolano di interventi in parte già programmati durante la gestione commissariale. Dopo il blocco delle manutenzioni e delle opere pubbliche di questi mesi sono avanzati degrado e incuria. Serve un piano organico di interventi sulla grande viabilità e non ‘task force’ e soprattutto a fronte dell’esiguo stanziamento di fondi per i municipi è necessario adeguare e rimodulare i fondi per la viabilità locale. Siamo pronti a fare la nostra parte nella sessione dedicata al bilancio di previsione con emendamenti e Odg, al fine di avere interventi adeguati e mirati per stabilizzare una spesa costante sulla manutenzione stradale”. È quanto dichiarato, in una nota, dal consigliere capitolino del Pd Antongiulio Pelonzi.

Stampa

A proposito dell'autore

Marco Scotti
255 articoli

Giornalista professionista. Ha collaborato con Liberal, Il Ghirlandaio, Affari Italiani, Il Sole 24 Ore, il Gruppo Class e La Sicilia. Ha pubblicato con Lantana "Codice Amazon"

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014