torna su
27/10/2020
27/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Città metropolitana, bilancio 2016 “sotto” per 46 mln

De Vito (M5S): Approvato, ma pesante crisi per riforma Delrio e riduzione trasferimenti Regione. Settimana decisiva per portare Bilancio di Roma capitale in Aula

Avatar
di Giusy Iorlano | 2016-12-5 5/12/2016 ore 15:03

Pesante crisi finanziaria per la città metropolitana di Roma. Oltre ad essere presentato oltre ogni termine, il bilancio 2016 risulta, infatti, in disavanzo per 46 milioni di euro, “non garantendo, così, l’adeguato livello di finanziamento delle funzioni fondamentali della Città Metropolitana”. É quanto emerge dalla relazione sul bilancio previsionale 2016 approvato oggi con 17 voti favorevoli.

“Un atto di responsabilità nei confronti dei 121 comuni che la Città Metropolitana rappresenta – ha detto Marcello De Vito, delegato al Bilancio della Città Metropolitana – nonostante il grave dissesto finanziario in cui l’ente versa, soprattutto in considerazione degli ingenti tagli che il Governo centrale ha operato quest’anno, pari al 60% delle risorse”. Causa principale di questo “buco” finanziario, infatti, é stato proprio il taglio dei fondi da parte del governo per 239 milioni di euro, pari al 57,51% delle entrate.

Gli investimenti nel settore viabilità ed edilizia scolastica si sono drasticamente ridotti negli anni, passando da stanziamenti nel 2010 pari a 30.310.421,30 e 44.240.272,55 euro a quelli del 2015 di 1.126.005,22 e 4.290.671,07 euro. Il patrimonio scolastico della Città Metropolitana costituito da 335 scuole distribuite nella Città e nella Provincia di Roma con la Legge 208/2015 ha ottenuto nel 2016 soli 5.578.709,21 euro di spazi concessi per gli interventi rientranti nella procedura “Sblocca Bilancio”.

“Dopo la Riforma Delrio la Città Metropolitana di Roma Capitale si trova ad affrontare una pesante crisi finanziaria, sia per effetto del venir meno delle sue funzioni, sia per la conseguente riduzione dei trasferimenti da parte dello Stato e della Regione per effetto della manovra di finanza pubblica” ha aggiunto De Vito.

Per fronteggiare la situazione l’Ente, nel corso del Bilancio Provvisorio 2016, ha provveduto all’ulteriore rinegoziazione del proprio debito con Cassa Depositi e Prestiti, determinando una sospensione della rata di ammortamento per oltre 16,8 milioni.

Intanto, questa appena cominciata sarà una settimana di sessioni congiunte tra la commissione capitoline Bilancio e le altre per portare a casa, pezzo per pezzo, il bilancio previsionale di Roma capitale dopo averlo passato alla lente d’ingrandimento. L’obiettivo è approvarlo entro Natale, dopo una vera maratona in aula Giulio Cesare dal 13 al 23 dicembre. In anticipo rispetto alla scadenza amministrativa, che cade il 31 dicembre. Questo è il programma della Giunta Raggi e dell’Assemblea capitolina a 5 stelle per la legge finanziaria della Capitale. Se i tempi previsti dovessero essere rispettati, il Comune di Roma porterebbe a sistema la previsione di spesa e risparmi entro Natale, e i consiglieri capitolini potrebbero godere fino al 10 gennaio di due settimane e mezzo di pausa dei lavori d’Aula.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
296 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014