torna su
20/08/2019
20/08/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Il No rafforza la Raggi, ma per Roma deve fare di più

Una maggiore responsabilità politica dei Cinque Stelle per migliorare la Capitale

Claudio Sonzogno
di Claudio Sonzogno | 2016-12-5 5/12/2016 ore 9:27

Gli italiani sono andati a votare in massa. Lo hanno fatto in modo impressionante. Da lasciare supporre che abbiano voluto non solo votare sì o no al doppio quesito. Ossia scegliere una riforma sostanzialmente unilaterale di parte della Costituzione o i destini del governo e del partito di Renzi.

Ma è piuttosto un “popolo della rivolta” quello che è corso alle urne. Senza magari capire a fondo la riforma, ha voluto soprattutto esprimere lo scontento che pervade le viscere del Paese, l’insofferenza delle classi medie verso le istituzioni nel suo complesso, l’inefficienza della macchina statale, la incapacità di trovare soluzioni ai migranti, frenare povertà e diseguaglianze.

Alla base c’è un diffuso fastidio per la vecchia politica, della propaganda precipitata a mera disinformazione, che ha ridotto le questioni centrali del Paese a un derby condotto da capi e capetti e dalle loro cortigianerie, che hanno riempito televisioni, web e giornali, la maggior parte schierati anche loro.

Dietro questo semplice e netto “no”, che ha trovato proseliti soprattutto nei giovani e al sud, non c’è solo il rifiuto di un cambiamento fittizio, c’è la voglia di emanciparsi e di una politica che guardi non tanto alle formule, ai numeri e ai costi, quanto all’avere un grande progetto, senza paura di stravolgere vecchi riti e furtivi mercati finanziari.

Una lezione che vale anche per Roma. Il sindaco Virginia Raggi e il suo partito Cinque Stelle, che hanno approvato una mozione per il “no” e istruito una richiesta allo Stato di circa 2 miliardi, il cosiddetto patto, per avere un aiuto finanziario degno delle Capitali europee, come Parigi, che riceve annualmente circa 1,5 miliardi di euro, escono infatti rafforzati dal risultato del referendum. Ma ora devono cambiare passo, dimostrare davvero gli effetti della “nuova” politica, governando con maggiore determinazione una Capitale migliore.

Stampa

A proposito dell'autore

Claudio Sonzogno
124 articoli

Giornalista professionista dal 1969, ha diretto agenzie di stampa nazionali dal 1972 al 2011. Da Direttore dell'Agenzia finanziaria Radiocor e dell'Agenzia Giornali Associati, AGA, a Direttore dell'Asca, la prima agenzia italiana su Internet. Dal 2009 al 2011 Direttore dell'Agenzia APCOM/TMnews, oggi Askanews, innovativa nelle videonews. Ha collaborato con L'Espresso. Opinionista per i Gr della Rai, ha partecipato a programmi di economia. Scrive per "Prima Comunicazione".

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014