torna su
29/10/2020
29/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Bilancio, ok a due delibere per Atac da 27,5 mln

L’Assemblea approva altre 38 delibere. Obiettivo chiudere entro il 30 dicembre

Avatar
di Giusy Iorlano | 2016-12-28 28/12/2016 ore 21:56

La giunta di Roma Capitale al lavoro su bilancio

Non si ferma la ‘maratona’ della Giunta del sindaco di Roma, Virginia Raggi, per sciogliere il nodo dei debiti fuori bilancio della Capitale. La Commissione Bilancio, convocatasi dopo la chiusura della seduta dell’Assemblea, ha dato, in tarda serata, parere favorevole a due delle delibere che saldano debiti fuori bilancio del Comune di Roma nei confronti di fornitori dell’azienda partecipata Atac.

Nel pacchetto di altre quattro delibere esaminate in coda all’Assemblea, le due relative ad Atac coprono debiti fuori bilancio rispettivamente per il valore di 24,7 e 2,8 milioni di euro, per un totale di 27,5 milioni di euro circa.

Si chiude così una giornata di lavoro intenso per l’Assemblea capitolina che ha approvato, così, altre 42 delibere per il riconoscimento di debiti fuori bilancio, per un totale di 36,5 milioni di euro. Ora i provvedimenti passeranno al voto dell’aula, con la maggioranza a 5 Stelle che cercherà di approvarli e metterli in pagamento entro il 31 dicembre. Anzi, secondo fonti ben accreditate, l’obiettivo dei 5 stelle sarebbe quello di approvare tutte le delibere sul riconoscimento dei debiti fuori bilancio entro il 30 dicembre, e cioè un giorno prima della scadenza del 31.
L’Assemblea Capitolina tornerà a riunirsi in Aula giá domani per riconoscere altri tredici debiti fuori bilancio, dopo quelli approvati oggi.

L’obiettivo è cercare di riuscire a impegnare al massimo, entro fine anno, i 137 milioni di euro di spazi di finanza pubblica che sono stati concessi dal Mef, il ministero delle Finanze, che il Comune di Roma deve utilizzare per coprire i debiti fuori bilancio che gravano sulla Capitale. Il rischio é quello di perdere i fondi che non saranno impegnati che torneranno, invece, nelle casse dello Stato per essere nuovamente disponibili sul prossimo bilancio.
Nella prima seduta di Giunta dopo la pausa natalizia, é stato già dato parere positivo al riconoscimento di 12 delibere relative a debiti fuori bilancio per un totale di 8,3 milioni di euro da mandare in pagamento.

Secondo quanto spiegato dall’assessore al Bilancio, Andrea Mazzillo, in un lungo post sulla sua pagina Facebook, l’amministrazione dovrebbe riuscire a impegnare non più di 70 milioni. “Poi andremo avanti per approvarne di ulteriori, come per esempio gli oltre 44 milioni di euro che arrivano dal dipartimento Sviluppo infrastrutture e manutenzione urbana (Simu) e che riguardano lavori stradali già effettuati”, ha scritto l’assessore M5S.

La speranza della sindaca di Roma, Virginia Raggi, è quella di poter portare a casa più fondi possibili, viste le condizioni ‘difficili’ in cui versa il Bilancio della Capitale, già bocciato dall’Oref, l’organo di revisione economico-finanziaria del Campidoglio, e da riportare in Aula Giulio Cesare entro il 28 febbraio.

In particolare, la parte più corposa riguarda il pagamento dei fornitori di Atac, circa 45 milioni, che dovrebbero essere divisi in tre delibere distinte, anziché in un maxi-provvedimento come ipotizzato in un primo momento.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
296 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014