torna su
23/09/2019
23/09/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Lazio, c’è nuova legge elettorale: abolito il listino

Sì alla parità di genere. Non ci saranno più i 10 consiglieri automaticamente eletti insieme al candidato governatore vincente. Tutta l’Aula sarà eletta direttamente dai cittadini

Avatar
di Redazione | 2017-10-27 27/10/2017 ore 10:27

Il Consiglio regionale del Lazio ha approvato nella notte tra giovedì e venerdì, all’unanimità, la nuova legge elettorale regionale. Aspetto più rilevante, l’abolizione del listino, cioè i 10 consiglieri regionali automaticamente eletti insieme al candidato governatore vincente e che ne costituivano il premio di maggioranza: tutta l’Aula sarà eletta direttamente dai cittadini.

Gli altri aspetti salienti sono l’introduzione della doppia preferenza di genere, in ottemperanza alla legge nazionale, il divieto di terzo mandato per il governatore e l’obbligo di nuove elezioni entro tre mesi in caso di scioglimento anticipato del Consiglio. La legge approvata questa sera va a modificare il testo precedente del 2005.

“Dopo 12 anni il Lazio ha una nuova legge elettorale, che rimette la nostra Regione al passo con i tempi. Con l’abolizione del listino del candidato presidente, sostituito da un corrispondente premio di maggioranza, viene restituito agli elettori il potere di decidere i 50 componenti della prossima Assemblea regionale”. Così, in una nota, il presidente del Consiglio regionale del Lazio, Daniele Leodori.

“Altrettanto importante l’innovazione relativa all’introduzione della doppia preferenza di genere. Una scelta politica, prima ancora che di semplice adeguamento alla normativa nazionale, considerato che nelle liste di candidati i due sessi saranno rappresentati in maniera perfettamente paritaria- prosegue Leodori- Ho sempre sostenuto la necessità che maggioranza e opposizioni scrivessero insieme le ‘regole del gioco’ e per questo saluto con soddisfazione l’unanimita’ con la quale il Consiglio regionale ha approvato il testo. Infine, desidero ringraziare da una parte i capigruppo delle forze politiche per il prezioso lavoro svolto e dall’altra gli uffici per l’importante supporto offerto fin dall’inizio dell’iter di questa legge”.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
21099 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014