torna su
08/05/2021
08/05/2021
Live TV

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Acea e Confindustria allo scontro sull’articolo 18

L’utility di Piazzale Ostiense rischia l’espulsione da Unindustria

Gianluca Zapponini
di Gianluca Zapponini | 2018-02-8 8/02/2018 ore 10:40

Un accordo integrativo che non tiene conto delle novità introdotte dal Jobs act sull’articolo 18 e mantiene la possibilità di reintegro per i licenziamenti senza giusta causa e giustificato motivo anche per i nuovi assunti. Lo hanno siglato Acea e i sindacati dell’energia di Cgil, Cisl e Uil scatenando una dura reazione di Confindustria che ha parlato di «tradimento» ventilando la possibilità che l’azienda sia espulsa dall’associazione.

L’intesa, che prevede premi di risultato e norme riguardanti il welfare aziendale ma anche la necessità di accordi con il sindacato per i controlli a distanza e le eventuali esigenze di impiego di personale a mansioni inferiori, stabilisce per tutto il personale del Gruppo, ma anche per coloro che saranno assunti in futuro, la «garanzia» delle «tutele previste dall’articolo 18 della legge 300» così come modificato dalla legge Fornero sul lavoro del 2012.

“È un accordo proditorio dei principi della correttezza e lealtà dei rapporti sindacali – dice il vicepresidente per le relazioni industriali di Confindustria, Maurizio Stirpe – Appare, dato che il Comune di Roma è il primo azionista, anche come una ingerenza indebita della politica”. Per gli industriali, non informati sulla norma che si stava inserendo, si tratta di una violazione grave da parte dei sindacati e dell’azienda «dei principi di correttezza e di lealtà. Questo comportamento potrebbe essere sanzionato con l’espulsione di Acea da Unindustria, l’associazione territoriale degli industriali.

Stampa

A proposito dell'autore

Gianluca Zapponini
1007 articoli

Giornalista professionista, mi occupo dei principali temi economico-finanziari. Comincio nel 2010 a MF-Milano Finanza per poi passare nel 2014 all'agenzia di stampa finanziaria MF-DowJones. Nel 2015 sono a Formiche.net dove mi occupo di banche e politica economica mentre nel 2016 approdo a Radiocolonna.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014