torna su
17/09/2019
17/09/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Tg5 trasloca a Milano? Slc Cgil: colpo durissimo

ai livelli occupazionali e “alle residue ambizioni della Capitale come centro dell’informazione radio-televisiva del nostro paese”. Così Riccardo Saccone e Dino Oggiano, della Slc Cgil di Roma e del Lazio

Avatar
di Redazione | 2018-02-13 13/02/2018 ore 14:07

Dopo Sky un’altra importante realtà del giornalismo lascia la capitale per Milano. “Puntuali come in ogni telenovela che si rispetti stanno riaffacciandosi, in questi giorni, nuove indiscrezioni su un prossimo trasloco del TG5 a Milano. La Slc Cgil di Roma e del Lazio, l’unica sigla sindacale che ha organizzato insieme all’Associazione Stampa Romana lo sciopero del 26 maggio scorso contro il trasferimento, pur non volendo rincorrere voci incontrollate e non verificabili, ha più volte denunciato come la perdita del TG5 sarebbe un colpo durissimo ai livelli occupazionali e alle residue ambizioni della Capitale come centro dell’informazione radio-televisiva del nostro paese”. Così, in una nota, Riccardo Saccone e Dino Oggiano, della Slc Cgil di Roma e del Lazio.

“Per queste ragioni – continuano – riteniamo necessario concordare un patto complessivo con l’azienda dove si metta al centro il tema della salvaguardia dei perimetri occupazionali nelle sue articolazioni territoriali attuali e si assicuri un futuro per tutto il Gruppo. Un accordo complessivo, quindi, che non necessariamente faccia della difesa TG5 a Roma la sua sola ragion d’essere ma che non si dovrà nemmeno limitare a generici impegni a spostare qualche star televisiva da Milano a Roma per bilanciare il trasloco del TG5, o, peggio, a semplici comunicazioni preventive in caso di trasferimenti di produzioni e maestranze a Milano. Questo è quello che ci spinge a chiedere un piano industriale ed editoriale complessivo, dove vengano illustrate le linee strategiche per i prossimi anni anche alla luce del difficile rapporto con l’azionista Vivendi e dei profondi cambiamenti che stanno rivoluzionando il settore. Solo così si potranno capire le intenzioni di Mediaset a riguardo della sua presenza a Roma e, soprattutto, in quale modalità organizzativa e produttiva essa si articolerà nei prossimi anni”.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
21052 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014