torna su
28/02/2021
28/02/2021

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Saldi, Saldi, tanti saldi, beati siano i saldi

Al via la stagione dei saldi estivi ’18. Troppo presto per fare previsioni. Prendiamoci queste settimane di beati saldi e curiosiamo in Città, come veri turisti

Anna Ricca
di Anna Ricca | 2018-07-8 8/07/2018 ore 12:49

chiaro invito

Ecco il 7 luglio e i saldi sono partiti. Puntuali, 2 volte l’anno, arrivano gli sconti. I cartellini con i nuovi prezzi sono un diavolo tentatore a cui nessuno può sottrarsi. Le previsioni sono ottimistiche e i calcoli di base parlano di una spesa prevista per famiglia di circa 230Euro. Il meteo finora non ha aiutato i commercianti che vedono gli standini ancora belli pieni.

L’abbiamo già detto, ma lo ripetiamo, perchè i comportamenti degli attuali compratori sono sempre più inconsueti e indicativi di come stanno cambiando le nostre abitudini. Purtroppo i commercianti (e le associazioni) non capiscono bene come affrontare e trarre vantaggio dal giro del vento. Sicuramente la totale e sleale concorrenza, sulle date “stabilite” intorbida le acque e le vendite.

Abbiamo fatto un bel giretto per il centro e TUTTI i marchi anche se non sei cliente abituale, soffiandoti all’orecchio ti “confidavano” già molti giorni prima del 7 che i prezzi applicati erano già quelli “scontati”! E questa manfrina va avanti da diverse stagioni. Poi ci sono gli sms, le mail, i cartoncini personalizzati che ti invitano ai presaldi, in quanto persona di riguardo. E questa manfrina va avanti da diverse stagioni…

Pare, a sentire i report, che il primo sabato (ieri) non ci sia stata nessuna corsa all’oggetto “goloso” e inavvicinabile in stagione. Qualcuno, tanto per fare il titolone, parla già di flop!

Ci piace ricordare a quelli che gufano che la stagione dei saldi è lunga e che le 6 settimane di “legge” durano in realtà molto ma molto di più perchè, ormai, il clima è cambiato, ci sono turisti sempre e comunque,  e la necessità improvvisa è lì in agguato. Devo ancora conoscere l’improvvido esercente che, a settembre inoltrato non si tiene una piccola scorta di abbigliamento/accessorio estivo per gli ultimi desideri.

Poche regole ben precise ci potranno salvare dalla disperazione dell’acquisto sbagliato. Se non si va a colpo sicuro, come falchi sulla preda, tanto vale farsi dei giretti di ricognizione. Logica la visita ai negozi d’affezione ma per il resto facciamo finta di essere turisti nella nostra Città. Roma è piena di strade che, meno pompate del Tridentino, riservano sorprese irresistibili e un po’ fuori dal consueto.  Trovo che tutta la zona intorno a Governo Vecchio, come quella di P.zza di Pietra meritino davvero un’attenta passeggiata. Per le altre regole, chiamiamole, “legali” ormai le abbiamo stampate bene in testa e forti della nostra annosa preparazione possiamo sfidare qualunque trappola.

Poi vale sempre la regola d’oro: se una cosa ti piace, ti sta bene e, magari, anche ti serve, poco deve importarti se è della stagione passata. In questo caso ben venga un po’ di snobismo e un occhio attento allo sconto. Insomma l’acquisto è come un colpo di fulmine, se no è compulsione fine a se stessa!

Stampa

A proposito dell'autore

Anna Ricca
675 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014