torna su
11/04/2021
11/04/2021
Live TV

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Novamont rilancia la Ciociaria. Nuovo sito a Patrica

Inaugurata la seconda linea per poliesteri biodegradabili e in parte biobased Origo-bi, importante componente delle bioplastiche Mater-bi

Gianluca Zapponini
di Gianluca Zapponini | 2018-10-20 20/10/2018 ore 10:00

plastica

Novamont crede nel Lazio e rilancia la Ciociaria. Ieri la multinazionale della plastica ha inaugurato a Patrica, in provincia di Frosinone, la seconda linea per poliesteri biodegradabili e in parte biobased Origo-bi, importante componente delle bioplastiche Mater-bi.

Si tratta del completamento del progetto di riconversione delle due unità Pet avviate nel 1978 da Sipet, joint-venture tra Shell e Mossi & Ghisolfi. Con l’acquisizione dello stabilimento da parte di Novamont, nel 2013, è stata trasformata inizialmente una linea di polimerizzazione, da PET a biopoliesteri e, nei mesi scorsi, anche la seconda, portando così la capacità produttiva di Origo-Bi a 100mila tonnellate. Un intervento che ha interessato circa il 20% dei componenti dell’impianto, oltre all’automazione dei processi.

“La capacità della prima unità era ormai arrivata a saturazione – ha spiegato Gaetano Lo Monaco, direttore generale di Novamont e AD di Mater-Biopolymer, la società interamente controllata dal gruppo Novamont che gestisce il sito di Patrica -. Con la seconda saremo in grado di provvedere alle future richieste di Mater-bi saturando progressivamente le capacità”. L’obiettivo è integrare il sito laziale a monte e valle, investendo nei prossimi tre anni circa 30 milioni di euro, che si aggiungono ai 69 milioni già iniettati per acquisire la società e riconvertire gli impianti. A monte, aumentando il contenuto di rinnovabili grazie al bioBDO prodotto a Bottrighe (RO) dalla controllata Mater-Biotech e all’acido azelaico proveniente da Porto Torres, dove opera Matrìca, joint-venture con ENI nella chimica verde. Con possibilità, quindi, di ottenere poliesteri interamente biobased.

“Sono stato oggi a Patrica per il completamento dello stabilimento della Novamont, una realtà della chimica verde di livello mondiale, che parla di bioeconomia e di un nuovo modello di sviluppo sostenibile. Un’esperienza che ha tutti gli elementi per rappresentare il prototipo dell’investimento industriale del futuro: riutilizzo di sito dismesso, rispetto del territorio, circolarità, ricerca, innovazione”.

Così Gian Paolo Manzella, assessore regionale allo Sviluppo Economico, a margine della sua visita, oggi, allo stabilimento Novamont di Patrica in provincia di Frosinone. “Quella della Green Economy è una delle grandi partite del nostro futuro, forse la più importante. Come Regione possiamo essere protagonisti. Sul nostro territorio, ci sono grandi centri di ricerca come l’Enea, il Crea, il Cnr e dipartimenti universitari all’avanguardia; hanno sede qui grandi attori dell’economia come Eni, Terna ed Enel che sul tema della sostenibilità stanno già lavorando. Ci sono tutti gli ingredienti per raggiungere risultati importanti e noi come Regione Lazio dobbiamo continuare il lavoro che stiamo facendo con industria e centri di ricerca – come ad esempio con il bando Circular Economy ed Energia che ha visto 20 progetti aggiudicarsi risorse europee per 8,3 milioni di euro – ed essere sempre più ‘federatori’ di questi mondi attorno a grandi progetti. In questo senso il completamento di Novamont è un segnale di grande importanza e sono certo stimolerà altre iniziative di qualità e livello internazionale” conclude.

Stampa

A proposito dell'autore

Giornalista professionista, mi occupo dei principali temi economico-finanziari. Comincio nel 2010 a MF-Milano Finanza per poi passare nel 2014 all'agenzia di stampa finanziaria MF-DowJones. Nel 2015 sono a Formiche.net dove mi occupo di banche e politica economica mentre nel 2016 approdo a Radiocolonna.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014